Campovolo, uomo trovato morto in un canale

Il corpo di un uomo di mezza età è stato trovato stamattina in un canale di scolo del canale Rodano. Potrebbe essere di un 53enne seguito dal Sert e scomparso nei giorni scorsi

REGGIO EMILIA – Il corpo di un uomo senza vita è stato trovato stamattina nel  torrente Rodano, in un canale di scolo del torrente Rodano vicino al bosco macrobiotico, nella zona dietro al padiglione Buccola che, in zona Ospizio, ospita il Dipartimento di Scienze dell’università di Modena e Reggio, da due persone che stavano facendo una passeggiata nella zona.

I carabinieri del nucleo radiomobile, arrivati sul posto insieme ai militari del nucleo operativo della compagnia e del nucleo investigativo del comando provinciale di Reggio Emilia, hanno visto che il cadavere era in posizione supina, parzialmente immerso nell’acqua.

L’uomo, che indossava degli stivali di gomma, è ancora senza identità anche perché era senza documenti. Potrebbe avere sui 50 anni. Da una prima ispezione esterna il corpo non presentava vistose ferite ed appariva in avanzato stato di decomposizione, tanto da renderlo irriconoscibile e lasciar presupporre che si trovasse in acqua da diversi giorni.

Sul posto anche la scientifica e i carabineri di Reggio che ora, coordinati dal sostituto procuratore Maria Rita Pantani, indagheranno sulle cause della morte e sull’identità dell’uomo. Il  cadavere dopo gli accertamenti è stato portato all’Istituto di Medicina Legale di Modena a disposizione della Procura reggiana;

Attualmente sono in corso accertamenti per stabilire se il cadavere possa essere ricondotto a un 53enne di Reggio Emilia, seguito dal Sert, la cui scomparsa è stata denunciata una decina di giorni fa dai sanitari di quel centro.