Albinea, cingalese arrestato per violenza su una ventenne

La giovane stava camminando quando sarebbe stata avvicinata dal trentenne che avrebbe iniziato a palpeggiarla. L'immigrato è stato messo in fuga da una residente e fermato poi da un uomo del posto

Più informazioni su

ALBINEA (Reggio Emilia) – Un trentenne cingalese è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale. Avrebbe avvicinato una ventenne che stava facendo una passeggiata ieri pomeriggio alla periferia di Albinea. E’ successo verso le 15,30. La ventenne, mentre camminava, ha visto venirle incontro uno straniero che alla fine dello scorso mese di giugno, all’interno di un autobus di Reggio, l’avrebbe molestata e le avrebbe mostrato sul proprio cellulare foto di pornostar con le quali lui avrebbe sostenuto di aver avuto rapporti sessuali.

Alla vista dello sconosciuto la ragazza ha aumentato il passo per allontanarsi, ma è stata raggiunta dallo straniero che le avrebbe bloccato la strada. Stesso copione di alcuni mesi prima con una grave variante: l’uomo le avrebbe raccontato le sue avventure a sfondo sessuale avute con altre donne in locali notturni.

Poi, dopo averle fatto alcuni apprezzamenti sul fisico, l’avrebbe toccata nelle parti intime afferrandola e l’avrebbe stretta forte tanto da far aderire il suo corpo con quello della ragazza. Quest’ultima, riuscita a divincolarsi, è fuggita verso il centro del paese, ma sarebbe stata raggiunta dallo straniero che l’avrebbe bloccata nuovamente afferrandola per le braccia e continuando a palparla.

L’arrivo di una donna in soccorso della ragazza ha fatto fuggire il cingalese che poi è stato fermato da un residente e consegnato ai carabinieri di Albinea che nel frattempo erano intervenuti sul posto e che hanno arrestato l’immigrato con l’accusa di violenza sessuale.

Più informazioni su