Referendum, il volantino Pd sbaglia il giorno del confronto

L'incontro fra Zagrebelsky e la Finocchiaro non si terrà mercoledì otto, come scritto, ma giovedì. Polemica su Facebook fra i sostenitori del "no"

REGGIO EMILIA – La tanto pubblicizzata data del confronto fra le ragioni del Sì e del No sul referendum a FestaReggio dell’otto settembre reca il giorno sbagliato sul volantino formato tascabile distribuito in questi giorni in migliaia di copie dal Pd.

L’incontro fra il costituzionalista Gustavo Zagrebelsky, acceso sostenitore del no e la senatrice Anna Finocchiaro, sostenitrice del sì, non si terrà mercoledì otto settembre, come scritto, ma giovedì otto settembre.

Sicuramente un errore di stampa che, tuttavia, è sufficiente ad irritare i sostenitori del no che su Facebook stanno facendo notare l’errore domandandosi polemicamente come mai questo sia l’unico errore di data presente nel programma.

Sull’incontro si erano registrati i malumori dei renziani che non avevano gradito che in una festa del Pd provinciale venisse ad illustrare le proprie ragioni anche un esponente, seppure illustre, del no. Una scelta che era stata invece fortemente rivendicata dal segretario del Pd, Andrea Costa.

Che dire? Lapsus freudiano o errore di stampa?