Olimpiadi, la “novellarese” Lucilla sfiora il bronzo

La 19enne mantovana è stata allenata per anni da William Tondelli presidente della scuola di tiro "Arcieri dell'ortica"

Più informazioni su

NOVELLARA (Reggio Emilia) – C’è anche un po’ di cuore, passione e tanto allenamento fatto a Novellara alle Olimpiadi di Rio 2016 grazie alla scuola di tiro con l’arco “Arcieri dell’Ortica” del presidente William Tondelli grazie alla partecipazione di una sua allieva Lucilla Boari.

Lucilla, 19 anni, mantovana ed iscritta agli Arcieri Gonzaga è stata seguita sin da quando aveva 6 anni da William Tondelli sia a livello tecnico sia negli allenamenti ed in tutti i campionati. Poi, tre anni fa ha scelto di studiare ed allenarsi presso la Scuola federale Cantalupa di Torino per prepararsi ai massimi livelli per il “progetto Tokyo 2020” ma la sua preparazione e determinazione le hanno valso la qualificazione nella squadra di tiro con l’arco olimpico a Rio.

Purtroppo in semifinale è arrivata la sconfitta 5-3 con la Russia e poi il ko 5-3 con il Taipei Cinese nella finale per il bronzo, ma il suo storico allenatore William Tondelli non nasconde l’emozione: “Come primo allenatore è una grande soddisfazione vedere Lucilla raggiungere traguardi così importanti e sono felice di averla spronata e creduto in lei sin dall’inizio perché anche ora che si allena così lontano non manca mai di confrontarsi con me e di partecipare appena può alle amichevoli a Novellara”.

L’amministrazione comunale continua ora a fare il tifo per i suoi cittadini onorari Gregorio Paltrinieri e Cecilia Camellini che continuano con Lucilla a portare un pezzo di Novellara a queste Olimpiadi.

Più informazioni su