Museo sotto le stelle: oltre ottomila visitatori in due mesi

Musica, cinema e passeggiate nella Regium Lepidi

REGGIO EMILIA – Hanno brillato anche quest’anno le stelle dell’estate nel cielo dei Musei Civici: sono stati infatti 8.089 i visitatori che hanno scelto di trascorrere  le serate a Palazzo dei Musei nei mesi di giugno e di luglio, oltre alle mattine. Di questi 6.126 sono stati i visitatori provenienti da Reggio Emilia, 814 dalla Provincia, 1.033 da fuori provincia e 136 dall’estero. Il dato è stato rilevato dalla cooperativa preposta alla gestione dei servizi ausiliari per i musei.

La rassegna Museo sotto le stelle, dedicata come consuetudine a tutti coloro, grandi e piccini, che hanno voglia di passare le serate estive perdendosi tra le galassie delle collezioni museali, quest’anno, tra i reperti archeologici del Chiostro dei marmi romani, ha avuto come protagonista la musica di Sound Museum con Twins Quintet, Dumbo Gets Mad, Manu Delrio e infine, in collaborazione con Red Noise, Fragile, King of the Opera, Permanent Fatal Error, Dolpo e Des Moines.

Anche la XVII edizione del Cinema tra le rovine, rassegna di film di argomento storico introdotti da relatori d’eccezione ideata in collaborazione con l’Ufficio Cinema, ha riscosso il favore del pubblico grazie al tema, molto in auge quest’anno, “Viking Connection: arrivano i Vichinghi!”.

Si è rinnovato ancora una volta il successo delle Notti romanae, visite guidate alla Reggio romana in 3D, vero e proprio viaggio virtuale nei quartieri di Regium Lepidi, e delle altre visite guidate che hanno accompagnato i visitatori alla scoperta delle collezioni museali meno conosciute: il Museo della Ghiara, il Museo del Tricolore, la Galleria Parmeggiani, l’inesplorato complesso del San Lazzaro coi suoi padiglioni storici.

Molti sono stati anche i momenti dedicati al teatro della rassegna Parole sotto le stelle, incontri e spettacoli che hanno animato il Chiostro dei marmi del Palazzo dei Musei e il Mauriziano.

Ed infine tanti sono stati i ragazzi che dal primo e attesissimo appuntamento della Buonanotte al Museo, hanno continuato a partecipare alle serate di Quante storie al Museo!, con i laboratori ed i film dedicati al mito ed alla natura e le letture dei volontari di Nati per Leggere rivolte ai più giovani visitatori, scegliendo così di iniziare prestissimo il loro lungo viaggio dentro a questo meraviglioso museo.