Luzzara, insegue col coltello famiglia con neonato

E' successo in via Dalai. Il 52enne, che era ubriaco, era stato redarguito per una manovra pericolosa in auto

LUZZARA (Reggio Emilia) – Un 52enne, redarguito dopo una manovra azzardata in auto da una famiglia con passeggino che camminava in centro a Luzzara, ha parcheggiato il mezzo, è salito in casa e ha preso un coltello di trenta centimetri. Poi ha inforcato una bici ed è tornato sul luogo della lite, inseguendo la famigliola con cui era nato lo screzio. E’ successo ieri sera alle 21 in via Dalai.

La donna ha preso in braccio la bimba ed è fuggita in direzione opposta a quella del marito, su cui si sono invece indirizzate le attenzioni non certamente pacifiche dell’esagitato. Un compaesano, che lo conosceva bene, è riuscito a fermarlo invitandolo alla ragione poco prima dell’arrivo dei carabinieri di Luzzara.

I militari hanno sequestrato il coltello e hanno portato il 52enne in caserma, denunciandolo per porto abusivo di armi e tentate lesioni aggravate. Accuse a cui è aggiunta quella di guida in stato d’ebbrezza dato che era ubriaco. Per la famiglia, fortunatamente, nessuna conseguenza a parte la paura vissuta dai due coniugi.