Gli ultras serbi puntano su Piazza Prampolini

Sui social network si sono dati appuntamento nel cuore della città: le forze dell'ordine tenteranno di dirottarli all'ente fiere

REGGIO EMILIA – I tifosi serbi, che stasera assisteranno alla partita di Europa League Sassuolo -Stella Rossa al Mapei stadium, sono partiti dalla capitale serba con due pullman e 250 auto e saranno in città già questa mattina: sui social network, secondo quanto riporta la Gazzetta di Reggio, si sono dati appuntamento nel cuore della città, in piazza Prampolini. Esattamente quello che temono le autorità che, invece, stanno facendo di tutto per dirottarli alle Fiere, dove è stato allestito un luogo di ritrovo per gli ospiti prima dell’inizio della gara. I tifosi della Stella Rossa che dovrebbero arrivare, in base ai biglietti venduti, sono 1.060.

Intanto il sindaco ha deciso il divieto assoluto di vendita e consumo di alcol in strada in tutto il centro storico e nelle vicinanze dello stadio per oggi. Il provvedimento e’ stato richiesto anche dal comitato per l’ordine e sicurezza pubblica che si è riunito ieri mattina in prefettura. Il divieto sugli alcolici scattera’ dalle 14 alle 24, fatta salva la somministrazione di bevande nei pubblici esercizi con regolare permesso e nelle distese. Saranno dunque sanzionati gli eventuali ambulanti che si dovessero posizionare nelle vicinanze dello stadio.

Ieri mattina, come si diceva, si sono riuniti il prefetto Raffaele Ruberto con i rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine, oltre al console serbo per mettere a punto gli ultimi dettagli del piano sicurezza per l’arrivo degli ultras.

Sono stati venduti in tutto 1.060 biglietti alla tifoseria serba, che sono nominali e contingentati. Alle Fiere di via Filangieri si cercherà di convogliare il maggior numero possibile di tifosi serbi: qui sarà allestito un punto di ristoro per i fan con prodotti tipici offerti gratuitamente.

Confermata la chiusura del centro commerciale I Petali e Aquatico. Nell’arco delle 24 ore saranno impiegate 350-400 unità di forze dell’ordine, al lavoro dalle 7 di domani alle 7 del 19 agosto, tra cui anche agenti della polizia serba insieme a intepreti e un servizio di steward serbi per i tifosi serbi come richiesto dall’Osservatorio nazionale per gli eventi sportivi.