Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Ferisce agenti in Belgio con machete al grido di “Allah u Akbar”

Vittime due poliziotte davanti al commissariato di Charleroi: l'uomo è stato poi ucciso da un poliziotto

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Ha gridato ‘Allah u Akbar’ l’aggressore di due poliziotti in Belgio, feriti a colpi di machete. L’episodio si è verificato davanti al principale commissariato di Charleroi. L’aggressore è stato poi raggiunto dai colpi di arma da fuoco sparati da un agente ed è morto poco dopo in ospedale.

In seguito alla sparatoria due poliziotte sono rimaste ferite. Una delle due agenti ha riportato lesioni profonde al volto ed è stata portata insieme alla sua collega in ospedale. La seconda poliziotta è stata ferita solo in modo lieve.  Le forze dell’ordine hanno l’area dell’attacco, boulevard Pierre Mayence, che si trova nel centro di Charleroi.

Su twitter, il premier Charles Michel e il ministro dell’Interno belga Jan Janbon  hanno condannato l’attacco e hanno mandato un messaggio alle famiglie delle due poliziotte.

Più informazioni su