Casalgrande, incassi record a festa Pd: un milione e 200mila euro

Più diciotto per cento rispetto all'edizione precedente grazie al lavoro di oltre 700 volontari

CASALGRANDE (Reggio Emilia) – Il clima favorevole ha aiutato la diciassettesima festa del Pd di Villalunga, organizzata dal circolo di Casalgrande. L’iniziativa, che si è potuta fregiare per la quarta volta consecutiva del titolo di Festa Regionale dell’Unità, è stata resa possibile dal grande impegno di oltre 700 volontari che hanno lavorato per diciassette sere, dal 29 luglio a Ferragosto.

I numeri di quest’anno sono tra i più positivi mai registrati: l’incasso che supera di poco il milione e duecentomila euro (più 18 per cento rispetto all’edizione precedente), e 132.000 ingressi in Festa sono i dati più significativi, frutto anche dell’incremento del 19 per cento delle vetture parcheggiate negli stalli a pagamento, con 32.600 macchine in sosta.

Tra i ristoranti, quello del Pesce, con 272.000 euro di incasso e 1.120 chili di fritto messi in tavola, si conferma al primo posto, mentre il Falò con le sue 14.500 persone servite e 6.140 chili di carne, ha registrato il numero più alto di coperti. Continua l’ascesa dell’Osteria del Fiume che, con un bel più trenta per cento, si posiziona al terzo posto per coperti e incassi. Sempre amato il ristorante Tradizionale, mentre la Pagoda ha fritto ben 19.000 pezzi di gnocco e il Vegetariano e Vegano ha garantito 2.250 coperti ampliando l’offerta gastronomica della Festa.

La cucina dei ristoranti ha nel complesso servito 52.100 pasti in più rispetto al 2015. Tra i punti di ristoro, un risultato importante è stato conseguito dallo street food di “Oltre il fiume” che, con i suoi semplici piatti di baccalà e hamburger, è cresciuto del 50 per cento con 4.200 persone servite. Seimila pizze sono state sfornate dalla pizzeria, mentre sono state 6.300 le piadine cucinate dalla Piadineria Riserva Rossa: nel complesso i punti ristoro hanno offerto quasi 65.000 pasti. Le giornate calde hanno fatto aumentare la vendita di bottigliette d’acqua: oltre 70mila litri di acqua sono stati quelli serviti nei ristoranti o acquistati nei bar.

La politica ha attirato molto pubblico all’interno della Piazzadem, il nuovo spazio dedicato alle interviste. Proprio la serata di maggiore incasso (99.000 euro) e presenza è stata in occasione di sabato 6 agosto, per l’intervista di Francesco Maesano al Ministro Maria Elena Boschi. Serata record poi, con oltre 4.000 persone nell’area della Riserva Rossa, per il premier Matteo Renzi intervistato da Enrico Mentana.

Di rigore per gli ospiti politici, il giro degli stand, per gli immancabili saluti da parte dei volontari impegnati nelle cucine: un momento di confronto sempre amato dai casalgrandesi, e che talvolta, come nel caso dei Ministri Boschi e Delrio, è durato più dell’iniziativa politica stessa, tra abbracci, saluti e incoraggiamenti. Una cordialità ricambiata dalle personalità politiche presenti che non hanno mancato di sottolineare il clima positivo e accogliente di Villalunga.

Sul fronte degli spettacoli, sono state apprezzate dai più giovani, oltre alle cover band, soprattutto il concerto dei Rio e di Alberto Camerini, e poi l’artista Math, molto amato dalle teenager. Il liscio ha registrato il suo immancabile grande successo con Omar, Storia di Romagna, Galassi e il Grande Evento, con la messa a confronto tra le due diverse scuole di liscio: la tradizione emiliana con quella romagnola della famiglia Casadei, entrambe gradite dal pubblico.

Villalunga continua a dedicare la sua serata della solidarietà a favore delle associazioni APRO e Grade: lunedì 1 agosto oltre tremila persone hanno ascoltato Paolo Cevoli e hanno contribuito a sostenere il CORE con 8.500 euro di incasso dei ristoranti aperti per l’occasione, che è stato devoluto alle due onlus. La chiusura della Festa, avvenuta la sera di Ferragosto, ha visto il tradizionale appuntamento dei fuochi di artificio, con 12mila persone che, sulle sponde del fiume Secchia, hanno ammirato lo spettacolo pirotecnico di fine serata.

Per la segretaria del Pd di Casalgrande, Cecilia Ruini: “In modo inaspettato quest’anno si chiude con un risultato che ci lascia estremamente soddisfatti, e che dimostra la bontà della scelta compiuta diciassette anni fa di puntare su quest’area. Il mio ringraziamento va dai rappresentati delle istituzioni e dalle forze dell’ordine: Questore e Prefetto di Reggio, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Polizia municipale dell’Unione Tresinaro Secchia, Ema, e i Volontari del Soccorso. Da un lato teniamo vive le tradizioni, con uno spirito popolare e autentico che continua ad animare i tanti volontari di Casalgrande: dall’altro sappiamo che questo evento, grazie alla fiducia dei visitatori, ha assunto dimensioni e numeri davvero importanti. Ma il segreto di Villalunga continua a essere la semplicità e la generosità di chi, rimandando le ferie, vi presta servizio, anno dopo anno, di generazione in generazione. E continua a farlo con il cuore. Come recitava il nostro slogan del 2013, la Festa di Villalunga è sempre un’emozione”.

Il plauso è arrivato pure dal segretario regionale Paolo Calvano, il quale ha affidato a una nota Facebook il suo ringraziamento alla Festa: “Grazie, non posso che dirvi grazie! Stasera chiudete una splendida edizione della Festa dell’Unita’ di Villalunga e sono orgoglioso che anche quest’anno abbiate voluto ospitare la Festa Regionale del nostro PD, della nostra regione. Un’edizione in cui abbiamo voluto raccontare cosa stiamo provando a fare per l’Italia e cosa vogliamo fare, con tanti esponenti del governo a partire dal nostro Segretario Nazionale e Premier, Matteo Renzi. Abbiamo potuto farlo perché ci eravate voi, una squadra di oltre 600 persone, che non chiedono mai ma danno sempre, che si arrabbiano se le cose non funzionano, ma poi si rimboccano le mani per farle funzionare. Se ci fossero le Olimpiadi delle Feste dell’Unita sareste una squadra da fare invidia a molti ed essere stato dei vostri mi riempie di orgoglio. Grazie di cuore!”.