Unioni civili, arriva l’elenco dei locali gay friendly

Arcigay offrirà tramite il proprio sito una lista di esercizi verificati che riconoscono e appoggiano i diritti civili

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Adesso che anche il Consiglio di Stato ha dato il via libera ai decreti attuativi che permetteranno presto di celebrare le prime Unioni Civili, Arcigay Gioconda Reggio Emilia si muove per offrire un servizio alle coppie che vorranno compiere questo importante passo.

Mentre il Comune, per voce del sindaco Luca Vecchi, conferma – tra i primi in Regione – di voler gestire queste cerimonie in maniera egualitaria rispetto a tutte le altre unioni, Arcigay lancia un appello ai negozianti reggiani che vogliono attivare una convenzione con l’associazione LGBT, con l’obiettivo di garantire il rispetto delle persone coinvolte nelle cerimonie.

Scrive il presidente dell’Arcigay, Alberto Nicolini: “In altre parole, Arcigay Reggio Emilia offrirà tramite il proprio sito una lista di esercizi verificati che riconoscono e appoggiano i diritti civili, in modo che le coppie possano affidarsi a commercianti e ristoratori favorevoli e senza brutte sorprese (le Unioni Civili non guariranno purtroppo le persone affette da xenofobia…) per il bel giorno che li aspetta. Pensiamo sia un servizio doveroso; alcuni esercizi hanno già aderito all’iniziativa, ma l’idea è quella di dare la più ampia scelta possibile: per chi volesse essere incluso nella lista di locali certificati basta contattarci tramite la mail unionigioconda@gmail.com”.

Appena tutte le procedure saranno chiare, inoltre, il sito dell’associazione offrirà inoltre una nuova pagina con le indicazioni su come procedere per le Unioni Civili nei vari comuni della Provincia. Conclude Nicolini: “Non vediamo l’ora di vedere queste belle feste, dopo una così lunga attesa”.

Più informazioni su