“Sagra dal Scarpasoun”: donati 15mila euro al Grade fotogallery

Numeri da record per la Sagra dal Scarpasoun di Montecavolo: 
sfornati più di 2mila chili di erbazzone e donati oltre 20mila euro a Grade e associazioni di volontariato

QUATTRO CASTELLA –  Numeri da record per la Sagra dal Scarpasoun 2016 che ha portato a Montecavolo di Quattro Castella migliaia di persone: 
sfornati più di 2mila chili di erbazzone e donati oltre 20mila euro a Grade e associazioni di volontariato.

Il fondatore di “Nonna Lea”, Luigi Benassi, e la moglie Adriana Giberti hanno consegnato al primario, dottor Francesco Merli un assegno da 15mila euro per sostenere le attività e i progetti del reparto di Ematologia di Reggio: interamente destinato al Grade il ricavato dell’8a edizione della sagra, 10.400 euro, ai quali si sono aggiunti 4.600 euro donati dalla famiglia Benassi.
Altri 11mila euro sono stati donati alle associazioni di volontariato impegnate nell’organizzazione della Sagra: Croce Rossa di Montecavolo, Auser Quattro Castella, Proloco Montecavolo-Salvarano e Polisportiva Terre Matildiche.

Grazie ai 10mila euro donati nel 2015 all’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri è stata finanziata una borsa di studio ad un ricercatore che ha lavorato sulla terapia della malattia del rene policistico.  Oltre 7mila euro erano stati invece devoluti alla Croce Rossa Italiana e all’Auser, ente che si occupa di cura degli anziani.

Anche quest’anno grande successo hanno riscosso le iniziative come la Minimagnalonga e la gara “Chi mangia più erbazzone”, così come i concerti, il mercato artigianale, le mostre e il laboratori; i punti di ristoro hanno lavorato a pieno ritmo con migliaia di persone che hanno riempito le vie del paese.  Tutto questo grazie ai prodotti offerti da Nonna Lea e Nonno Pepi e al contributo delle associazioni di volontariato di Montecavolo.