Quantcast

Reggio, boom delle multe: incassi in crescita del 20%

La nostra città ha incassato 2 milioni e 150mila euro dalle multe nei primi sei mesi di quest'anno. E' la crescita più alta in Regione

REGGIO EMILIA – La nostra città ha incassato 2 milioni e 150mila euro dalle multe nei primi sei mesi di quest’anno con un aumento del 20% rispetto ai primi sei mesi del 2015. Significa circa 20 euro a patentato che mette Reggio al 38esimo posto in classifica in Italia. La nostra città è quella comunque che ha l’incremento maggiore in Regione per quel che riguarda la cifra complessiva delle multe appioppate.

Bologna è invece la seconda citta’ d’Italia per gli incassi delle multe, per patentato, registrati nel primo semestre del 2016. In un contesto nazionale nel quale le amministrazioni locali nel periodo in questione hanno riscosso multe per 476 milioni di euro, ovvero il 12,2% in meno rispetto a quanto raccolto nella prima meta’ dell’anno scorso, Bologna cresce e si piazza seconda.

Dopo Milano, prima in classifica con 63,91 milioni di euro incassati (80,3 per patentato) nonostante un calo del 41% sul primo semestre 2015, c’e’ dunque la citta’ delle Due Torri: in questo caso i milioni risultano 18,34 (76 euro a patentato) pari al +15,7% sul 2015.

I Comuni dell’Emilia-Romagna
Considerando i Comuni dell’Emilia-Romagna, seguono Parma al sesto posto (6,77 milioni; 55,9 euro a patentato; +10,5% sul 2015), Piacenza al 17esimo (2.43; 37,1; +17,9%), Ravenna al 36esimo (2,16; 20,4; +11,2%), Reggio Emilia al 38esimo (2,15; 19,8; +19,2%), Modena al 39esimo (2,30; 19,2; -27,3).

Nella citta’ della Ghirlandina, dunque, il calo degli incassi si avvicina al 30%. A Modena, in particolare, diminuiscono le violazioni dei varchi ztl, per un calo delle sanzioni individuato attorno al 20% circa. Questo anche se nella citta’ emiliana, come spiega al “Sole” il suo assessore a Bilancio e Smart city Ludovica Carla Ferrari, “non erano attivi sistemi automatici di rilevamento della velocita’: proprio oggi entra in funzione l’autovelox fisso in tangenziale, un progetto atteso da tempo ai fini della sicurezza dopo che i tre precedenti sistemi – ricorda Ferrari – erano stati disattivati negli scorsi anni, anche a causa dell’alluvione”.

Tornando alle citta’ dell’Emilia-Romagna, in classifica compaiono Ferrara in 53esima posizione (1,31 milioni; 14,6 euro per patentato; +8,6% sul 2015): piu’ in la’, ecco Rimini 86esima, con un calo di incassi superiore a quello di Modena (651.449 euro; 6,8; -75%), e Forli’ 97esima (178.879 euro; 2,3; -70,2%).