Quantcast

Incarichi, il Comune: “Modifiche già fatte, è tutto corretto”

L'amministrazione: "Nel 2015 i controlli a campione sono stati svolti dall'amministrazione comunale"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “In merito ai temi sollevati oggi in una conferenza stampa dal gruppo del Movimento 5 Stelle, si evidenzia che non è stata fatta alcuna “scoperta”, dato che tali temi sono costantemente all’attenzione dell’amministrazione comunale”. Il Comune interviene dopo l’attacco del Movimento 5 Stelle che ha minacciato di fare due esposti alla Corte dei Conti per presunto danno erariale, relativi agli affidamenti degli incarichi esterni nel periodo dal 2008 al 2015 da parte dell’amministrazione comunale e relativi al controllo successivo di regolarità amministrativa sugli atti.

Continua la nota: “L’amministrazione – che agisce nel rispetto delle regole e della legittimità delle procedure – puntualizza, riguardo al regolamento per l’affidamento degli incarichi esterni, che il 17 dicembre 2015 la giunta comunale ha approvato il nuovo regolamento, in vigore, dopo un lavoro di revisione per l’adeguamento del documento alle nuove normative. Un lavoro che era stato avviato già nel giugno 2015 e che ha consentito perciò di recepire puntualmente le osservazioni che erano pervenute dalla Corte dei conti nello stesso dicembre 2015. La stessa Corte dei conti, con una propria deliberazione di inizio 2016, ha preso atto del fatto che le misure adottate dalla giunta correggono il quadro regolamentare precedente. Il nuovo regolamento oggi è parte integrante del più generale regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi comunali”.

E conclude: “Sul secondo tema sollevato, quello dei controlli a campione degli atti amministrativi, si precisa che nel 2015 tali controlli sono stati svolti dall’amministrazione comunale. Inoltre, il controllo a campione è stato svolto sugli atti relativi al primo semestre 2013, controllo effettuato nel corso del secondo semestre 2013”.

Più informazioni su