Quantcast

Cadelbosco, suocera va a rubare con la nuora: in carcere

Condannata a 10 mesi per furto in abitazione a Scandiano: la suocera per fuggire all’arresto si era lanciata dal balcone, la nuora l’aveva aspettata finendo in manette

CADELBOSCO SOPRA (Reggio Emilia) – Si aprono le porte del carcere per una suocera che, nel dicembre scorso, aveva tentato un furto in appartamento a Scandiano con la nuora. Non doveva poi essere tanto conflittuale, come si usa dire di solito, il rapporto fra le due donne. Il colpo non era andato a buon fine solo per l’arrivo dei proprietari.

I fatti ebbero origine la mattina del 14 dicembre dello scorso anno quando suocera e nuora, entrambe residenti a Cadelbosco Sopra, raggiunsero l’abitato di Scandiano per compiere un furto in abitazione. La suocera, 47 anni, sorpresa all’interno dal proprietario, per non essere arrestata si era lanciata dal balcone riportando una frattura al piede. La nuora, che faceva il palo alla guida di una Fiat Punto, non era fuggita e aveva deciso di aspettare e sostenere la suocera nel momento di difficoltà.

Quando i carabinieri sono arrivati hanno fermato le due donne: gesso e ospedale per la suocera e manette per la nuora. Ora l’esito della sentenza a carico della suocera che è stata portata in carcere per l’espiazione della pena dopo un pre–sofferto di 6 mesi trascorsi dalla donna in regime di arresti domiciliari.