Quantcast

Linea Sassuolo-Reggio: al via la posa delle barriere anti-rumore foto

Si inizia a Bosco e alla stazione di Chiozza. Presto il raddoppio di un tratto e l'intera elettrificazione della ferrovia

SCANDIANO: È iniziata l’installazione delle annunciate barriere anti-rumore lungo alcuni tratti della ferrovia Reggio-Sassuolo, che attraversano zone abitate del territorio comunale di Scandiano. L’intervento, eseguito dalla Regione, ridurrà il disturbo arrecato ai residenti dal passaggio dei convogli con notevole riduzione dell’inquinamento acustico ed effetto sulla salute dei cittadini.

In particolare, i lavori sono cominciati da Chiozza, nella zona della stazione, lungo la strada provinciale e in corrispondenza dell’abitato di Bosco: la posa fa parte di un primo stralcio da 800mila euro. La linea ferroviaria Reggio-Sassuolo sarà poi oggetto di altri importanti investimenti già deliberati dalla Regione: l’elettrificazione dell’intera linea e l’allungamento del secondo binario di Bosco.

« Con l’elettrificazione – spiega il Sindaco Alessio Mammi – si otterranno due risultati: da un lato un miglioramento ambientale, rispetto all’uso attuale di motrici diesel; dall’altro la possibilità di transito anche per normali locomotive. Con il raddoppio di un tratto di linea a Bosco, saranno invece risolti risolti gli attuali limiti alla programmazione, nonché certi ritardi, grazie alla possibilità di scambio contemporaneo dei convogli ferroviari. Questa novità consentirà la composizione di treni più lunghi, che potrà tradursi in una riduzione del numero di corse merci e soprattutto una diminuzione di quelle notturne, con minore disagio di chi vive nelle zone adiacenti. »

Altre migliorie programmate riguarderanno la segnaletica, le pensiline e il sistema informativo per gli utenti, oltre alla progressiva sostituzione del parco treni con carrozze più accoglienti.

L’impegno economico della Regione e di Fer (Ferrovie Emilia-Romagna) sulle tre linee reggiane ammonterà complessivamente a 23 milioni di euro: 16,5 per l’elettrificazione (Reggio-Guastalla e Reggio-Sassuolo) e altri 6,5 per potenziamenti strutturali (anche sulla Reggio-Ciano).