Vigili, la Cgil: “Sicurezza sì, ma servono le tutele legali”

La Funzione pubblica del sindacato al Pd: "Abbiamo meno diritti di polizia e carabinieri"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – A lanciare la proposta e’ stato l’ex capogruppo del Pd nella circoscrizione della Citta’ Storica Claudio Ghiretti. Ma prima di dotare i vigili di manganelli e spray al peperoncino e’ necessario garantire agli agenti le stesse tutele, anche sul piano legale, di cui godono le altre forze dell’ordine.

Lo sostiene la Funzione pubblica della Cgil di Reggio Emilia, che fa notare: “Il calo di assunzioni all’interno delle forze dell’ordine, Polizia di Stato e Carabinieri, ha lasciato scoperte porzioni, anche notevoli, di territorio comunale. Carenze a cui gli operatori della municipale hanno sopperito con grande senso del dovere e senza mai tirarsi indietro”.

Tuttavia “vorremmo che il legislatore riconoscesse, e tutelasse, il nostro lavoro. Perche’ prima dello spray al peperoncino e del manganello, ai lavoratori mancano le tutele riservate alle forze dell’ordine”. Il sindacato evidenzia inoltre che, nonostante gli agenti siano esposti a situazioni potenzialmente pericolose nel loro lavoro, “il rischio secondo le attuali norme, e’ pari a quello che affronta un normale impiegato seduto a una scrivania”.

Ecco perche’, di fronte a una legislazione “ambigua” sull’uso di spray e manganelli “i lavoratori del corpo della Polizia municipale vogliono poter onorare il proprio lavoro, ma vogliono essere messi in condizioni di farlo”. Cioe’, chiude la Fp-Cgil, con “una legge chiara che garantisca gli strumenti legislativi agli operatori”.

Più informazioni su