Tregua Seta-sindacati: accordo economico su nuovi assunti

Firmato l'integrativo aziendale. Le organizzazioni sindacali: "Un primo importante risultato"

REGGIO EMILIA – Tregua tra i sindacati e la dirigenza aziendale di Seta, la societa’ del trasporto pubblico di Modena- Reggio-Piacenza. L’azienda e le organizzazioni sindacali di categoria hanno raggiunto oggi una prima intesa sul trattamento economico dei nuovi assunti. L’accordo e’ stato siglato oggi pomeriggio nella sede di Modena.

“L’accordo siglato oggi a beneficio dei nuovi assunti rappresenta un primo importante risultato, sia per l’azienda sia per i lavoratori, nell’ottica del raggiungimento dell’armonizzazione complessiva dei rapporti contrattuali in essere”, commenta il dg Seta Roberto Badalotti. Che aggiunge: “Auspichiamo che questo sia solo il primo passaggio positivo di un proficuo e corretto percorso di confronto tra Seta e le organizzazioni sindacali”.

L’intesa prevede l’erogazione di un importo forfettario per tutto il personale assunto tra marzo 2013 e giugno 2016: per questi dipendenti, fino ad oggi, non erano infatti previsti trattamenti salariali integrativi a livello aziendale. L’importo base e’ di 120 euro e verra’ riconosciuto, in base all’anzianita’ di servizio, a saldo della vacanza contrattuale intercorsa.

Inoltre, agli stessi soggetti beneficiari dell’importo forfettario, a partire dalla mensilita’ di luglio 2016, verra’ erogato un ulteriore importo di 80 euro lordi mensili. “La somma verra’ riconosciuta anche per tutte le future assunzioni che Seta attuera’ nei tre bacini provinciali di attivita’ dell’azienda, conclude l’azienda in una nota.