Spese folli con il bancomat rubato: coppia denunciata

Nei guai un 45enne e la compagna 50enne reggiani che hanno rubato un bancomat a una 60enne, poi lo hanno usato per prelievi, cene romantiche e shopping sfrenato nei negozi del centro

BAGNOLO (Reggio Emilia) – Cene romantiche, shopping nei negozi di abbigliamento e scarpe del centro, ricariche telefoniche, pieni di benzina e prelievi di contante per 2.000 euro. Ha vissuto due giorni da nababbo la coppia che, utilizzando il bancomat rubato a una 60enne, ha speso in 48 ore circa 4.000 euro addebitati sul conto della malcapitata derubata che, vistasi il conto svuotato, si è rivolta ai carabinieri della stazione di Bagnolo in Piano.

Grazie all’abilità investigativa dei carabinieri bagnolesi è stato possibile risalire alla coppia. I militari, partendo dalle immagini di sorveglianza di alcune postazioni ATM, sono risaliti a un 45enne e alla sua compagna 50enne, residenti a Reggio Emilia, entrambi già noti ai militari che sono stati denunciati alla procura reggiana. Ora dovranno rispondere di furto aggravato e utilizzo indebito di carta bancomat.

A rivolgersi ai carabinieri della stazione di Bagnolo in Piano è stato la 60enne che, alcune settimane fa, mentre faceva la spesa in un supermercato di Bagnolo in Piano era stata derubata del portafoglio. Si è accorta del furto solo il giorno dopo quando andata in banca a fare un prelievo registrava l’ammanco del portafoglio e “l’alleggerimento” del conto che registrava addebiti in 2 giorni di circa 4.000 euro.

Da qui sono scattate le indagini dei carabinieri di Bagnolo in Piano che hanno fatto visita ai negozi dove i ladri avevano acquistato abbigliamento e scarpe, nel ristorante dove avevano mangiato, nella tabaccheria dove avevano ricaricato alcuni cellulari e soprattutto nelle banche dove avevano prelevato contante dagli sportelli bancomat.

Dalla descrizione e dalle immagini registrate, i militari hanno riconosciuto due vecchie conoscenze: un 45enne e la compagna 50enne nei cui confronti i militari hanno acquisito incontrovertibili elementi di responsabilità per il reato di furto del portafoglio della 60enne reggiana e per l’indebito utilizzo del suo bancomat. Entrambi sono stati denunciati.