Quantcast

S. Ilario, coltiva marijuana ai domiciliari: denunciato

Nel balcone della camera da letto di un 27enne del paese i carabinieri hanno trovato alcune piante invasate alte oltre un metro. Ora rischia di tornare in carcere

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Coltiva marijuana mentre è ai domiciliari. Nel balcone della camera da letto di un 27enne di S. Ilario d’Enza i carabinieri hanno trovato lunedì sera alcune piante invasate alte oltre un metro. Ora un 27enne del paese rischia di tornare in carcere.

I carabinieri durante un controllo hanno avuto modo di accertare la presenza nel balcone di casa due piante di marjuana, di oltre un metro, una delle quali aveva ancora i fior,  finalizzati al consumo mentre l’altra era stata gia “spogliata” dal “frutto” . L’uomo è stato quindi denunciato ed ora, come accennato, rischia seriamente di vedersi aprire le porte del carcere.

Nel mese di maggio del 2015 il 27enne reggiano era stato arrestato all’interno del parco di Via Allende a Sant’Ilario d’Enza al culmine di un servizio antidroga organizzato dai carabinieri della locale stazione alla luce delle segnalazioni giunte da più parti circa i movimenti sospetti registrati nell’area verde al calar del sole.

Nel corso del servizio i militari, avendo notato movimenti sospetti, avevano fermato il 27enne e la sua ragazza: l’uomo aveva consegnato spontaneamente ai carabinieri un grammo scarso di hascisc che aveva prelevato dagli slip dove l’aveva occultata mentre la fidanzata, in caserma, aveva consegnato spontaneamente altre tre dosi di hascisc che aveva prelevato dalla coppa del reggiseno dove le aveva occultate.

I due erano stti arrestati. Il 27enne a settembre aveva ottenuto il beneficio dei domiciliari che ora potrebbe presto vedersi revocare.