Palasport, il progetto: manca poco per l’inizio dei lavori

Serve solo l'ok del consiglio comunale per le varianti urbanistiche

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Ultimo step per il progetto di riqualificazione del Palasport di Reggio Emilia. Terminata la fase di pubblicazione per la raccolta di osservazioni (non ne sono pervenute) mancano infatti, per sbloccare i lavori, i due passaggi amministrativi della variante al Regolamento urbanistico edilizio (Rue) e dell’inserimento nell’intervento nel Piano operativo comunale (Poc).

Su entambi i provvedimenti si esprimera’ il Consiglio comunale. Il progetto per rinnovare il Palabigi, costruito nel 1968, e’ firmato dalla Cooperativa architetti e ingegneri di Reggio Emilia (Caire), vincitrice dell’appalto che univa in un’unica procedura la progettazione e la realizzazione dei lavori del primo stralcio. Questi sono stati assegnati alla Iti Costruzioni Generali di Modena.

Il rifacimento consente un incremento di 1.100 posti (100 in piu’ rispetto a quelli richiesti nel bando), portando la capienza complessiva del palasport a 4.600 posti (attualmente i posti sono 3.500), attraverso lo sviluppo di due ”ali” laterali ai fianchi dell’edificio esistente. Previsti inoltre: due nuovi bagni al piano terra per spettatori disabili, uscite di sicurezza al piano terra e nuove scale di sicurezza al primo piano, per adeguare il sistema delle vie di fuga alla nuova capienza. Rifatti anche gli interni con nuovi seggiolini dotati di schienale su tutte le gradinate fisse esistenti e interventi su serramenti vetrati e parapetti metallici, oltre all’installazione di un tabellone segnapunti con maxischermo a led. L’inizio dei lavori e’ previsto nell’ultima settimana di giugno.

“La proposta di variante, che si avvia al voto di approvazione del Consiglio e’ necessaria per il successivo avvio delle opere. Dopo un lavoro di un anno e mezzo, rilevata l’assenza di investitori privati, valutata la fattibilita’ tecnica della riqualificazione ed ampliamento del palazzetto, abbiamo messo in campo il progetto presentato oggi, realizzato interamente con finanziamenti pubblici del Comune e della Regione Emilia-Romagna”, spiega l’assessore all’Urbanistica Alex Pratissoli, presentando venerdi’ sera la delibera in commissione.

Un altra slide dell'esterno del palasport

Un altra slide dell’esterno del palasport

“Abbiamo scelto di riqualificare l’esistente come unica scelta possibile nel contesto attuale e per mantenere in centro storico una funzione importante per la vita, la cultura e lo sport reggiani”. Il collega di giunta Mirko Tutino aggiunge invece: “Abbiamo in programma incontri con i gestori dei parcheggi privati per favorire un uso agevolato per i fruitori delle partite e lavoreremo su un potenziamento del trasporto pubblico. Ampliare un’attivita’ in centro sara’ un valore e non un problema”.

Più informazioni su