Quantcast

Neo impresa: come aprire una nuova attività

Ecco gli aspetti che devono essere curati in modo maniacale per poter contare sul successo della propria nuova azienda

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il mercato, nonostante la crisi, propone ancora tantissimo spazio per chiunque abbia un’idea e voglia sviluppare un business innovativo e fruttuoso. Ovviamente non si tratta di una cosa semplice da fare, dato che sono tantissimi gli aspetti che devono essere curati in modo maniacale per poter contare sul successo della propria neo-impresa: dall’aspetto economico fino alla realizzazione pratica del teaser, passando successivamente alla promozione, il lancio di un’attività presuppone risorse, impegno e ovviamente una grande quantità di studio e di conoscenze.

Il successo, infatti, passa da un perfetto mix di questi elementi che, gioco forza, necessitano di qualche prezioso consiglio per poter essere approcciati nel modo migliore. A tal proposito, in tema di nuove imprese, l’Emilia Romagna si trova al primo posto, insieme al Piemonte, per la quantità di start-up locali appartenenti al settore wellness. Vediamo dunque una piccola guida utile per chi ha il desiderio di coronare il proprio sogno professionale con l’apertura di una nuova attività.

Valutare l’obiettivo iniziale
Il primo passo da compiere è una profonda riflessione sullo scopo della vostra attività. Nello specifico, dovrete chiedervi molto sinceramente quali sono i vostri obiettivi: avete intenzione di fare un grosso investimento perché pensate che questa idea possa letteralmente sfondare nel mercato e moltiplicare gli introiti? Oppure sperate di mettere in piedi un piccolo business che vi consenta di vivere dignitosamente, pagandovi le spese e qualche extra? Infine, ci tenete alla vostra idea oppure è semplicemente un mezzo da sfruttare e poi da rivendere al miglior offerente? Si tratta di considerazioni obbligatorie che, una volta che avranno ottenuto risposta, vi permetteranno di avere una maggiore chiarezza di ciò che intendete avviare.

Trovare un’idea innovativa
Come potete facilmente immaginare, l’idea è tutto quando si tratta di avviare un nuovo business. Il motivo è che il mercato offre tantissime possibilità agli imprenditori, ma solo a chi è in grado di fornire un’idea innovativa, capace di colmare una vera mancanza e di portare indubbi benefici ad un determinato pubblico. Si tratta, infatti, dell’unico modo per trovare lo spazio per inserirsi, e per poter ovviamente generare un profitto e lanciare una start-up di successo.

Progettare un business plan
Il passo successivo è progettare un business plan, ovvero un progetto che spulci ogni aspetto della vostra idea mettendo su carta tutte le informazioni relative ai diversi aspetti del business. È in questa fase che si passa dal gioco alla professionalità: per questo motivo, dovrete necessariamente cominciare a sondare il mercato e a corroborare le vostre idee con i numeri, pesando le spese di investimento e fissando un budget di partenza.

Trovare il budget per lanciare l’attività
Una volta che avrete chiari gli obiettivi della vostra attività e l’idea da realizzare, dovrete necessariamente reperire un budget minimo per poter avviare nel concreto il vostro business. Da questo punto di vista, potrete optare per i prestiti personali online offerti dalle banche telematiche, così da poter godere di tassi agevolati, evitando anche la noiosa burocrazia ed i tempi d’attesa in filiale. Una volta che avrete un budget iniziale, potrete già sviluppare un progetto beta da sottoporre, eventualmente, all’attenzione di finanziatori privati e di sponsor.

Selezionare il team
Se state pensando di avviare un business in solitudine, vi conviene scendere dalle nuvole il prima possibile ed entrare nell’ottica che un’attività impone figure specializzate in ogni settore, dal marketing alla realizzazione di software, passando ovviamente per la contabilità e l’attività di PR. Per questo, dovrete mettere insieme un team che sia giovane e voglioso, e che soprattutto condivida il vostro progetto e le vostre aspettative di successo. Evitate di coinvolgere persone eccessivamente competitive, o che non sappiano fare gioco di squadra.

Più informazioni su