Lambrusco reggiano, Gasparri visita Emiliawine

Il senatore alla cantina di Arceto si interessa delle ricadute negative dell'embargo alla Russia sull'export del vino frizzante

SCANDIANO (Reggio Emilia) – E’ durata oltre un’ora e trenta la visita di Maurizio Gasparri alla cantina Emiliawine di Arceto. Il Senatore (insieme al capogruppo di Terre reggiane in Provincia, Giuseppe Pagliani) si era occupato della difesa del vino lambrusco nello scorso mese di febbraio: per primo aveva presentato una interrogazione al Senato per tutelarne la territorialità e la denominazione di origine messa a duro repentaglio dalle pretese di Spagna e Portogallo che volevano impossessarsi della denominazione lambrusco.

L’incontro, che si è svolto venerdì sera, ha permesso di approfondire le difficoltà di commercializzazione in Russia del lambrusco, l’embargo dei nostri prodotti verso la Russia ci sta creando inutili danni commerciali sull’export e Forza Italia si batterà in prima linea affinchè l’Europa cessi questa grave ingerenza su un paese che rappresenta un cliente di eccezionale dimensione per i prodotti agroalimentari italiani.

“Si è poi trattato anche – aggiunge Pagliani – l’iter parlamentare che le nuove norme sui vini frizzanti dovranno intraprendere in commissione alla Camera dei Deputati ed al Senato. Continuano le visite alle aziende agroalimentari nel nostro territorio provinciale da parte di  esponenti di livello nazionale di Forza Italia a dimostrazione dell’attenzione assoluta che il partito ed il centrodestra locale pone sul settore che riteniamo più caratterizzante del nostro territorio, le produzioni agroalimentari”.