Quantcast

Ladra fra le auto dei tifosi del PalaBigi: arrestata

Lo scorso giovedì, alle 18.30, in viale Timavo: la trentenne di origini croate ha 23 denunce a suo carico per furto e una condanna a due anni da scontare ai domiciliari da cui era evasa

REGGIO EMILIA – Lo scorso giovedì, alle 18.30, in viale Timavo, mentre si svolgevano i preparativi per la partita di pallacanestro al PalaBigi, gli agenti della Polizia municipale di Reggio Emilia hanno arrestato V.J., trentenne di origini croate. La donna, residente a Roma, ha a suo carico 23 denunce per furto e una condanna a due anni da scontare agli arresti domiciliari, da cui risultava evasa.

Un commerciante, dopo aver sentito un rumore sospetto fuori dal negozio, ha ritrovato un cacciavite davanti alla vetrina. Allarmato, l’uomo ha avvisato immediatamente la Polizia municipale, che era sul posto per la gestione del pre-partita, e in pochi minuti sono state avvistate due donne, che si aggiravano tra le auto dei supporter sportivi.

Dai controlli della Centrale operativa è emerso subito che una delle due donne era interessata da un ordine di carcerazione, perché irreperibile all’indirizzo di residenza romano. Rimane l’incertezza sull’età anagrafica di V.J., che durante la sua carriera ha fornito alcuni alias con date di nascita differenti. Trasportata negli uffici del Comando, la donna è stata poi trasferita nella sezione femminile del carcere di Modena.