Food and Drug Administration: se la conosci, esporti

Le regole dettate dall'agenzia statunitense illustrate da esperti alle aziende reggiane che intendono sbarcare negli Usa. Iniziativa del Gruppo Agroalimentare di Unindustria

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il Gruppo Agroalimentare di Unindustria Reggio Emilia ha organizzato nei giorni scorsi un approfondimento sulla Food and Drug Administration, l’ente governativo  statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici.

Una consulenza che ha riguardato una decina di aziende interessate ad esportare negli Stati Uniti e a conoscere “questa che – come ha chiarito Muriel Nussbaumer, CEO di Exportusa – non va considerata come una certificazione, ma come l’allineamento ferreo a determinate regole emanate e principi caratteristici del mercato e della mentalità statunitense”.

L’incontro, pensato in modalità interattiva, ha visto il coinvolgimento dei partecipanti con domande inerenti la propria attività produttiva ed è servito a comprendere gli adempimenti di base della FDA e i tranelli nei quali un’azienda rischia di cadere.
Sono emersi diversi input ed ipotesi progettuali su cui l’Associazione lavorerà per aiutare le eccellenze reggiane a competere in un mercato come quello statunitense dove le potenzialità del food made in Italy sono numerose: dagli strumenti per essere presenti in corner temporanei nei principali punti vendita statunitensi, alla presenza diretta o in forma aggregata su Amazon Store.

“Questo ciclo di seminari – ha commentato Stefano Cometto, neo Presidente del Gruppo Agroalimentare di Unindustria Reggio Emilia – vuole far risparmiare tempo e denaro alle imprese, individuando e selezionando consulenti ed esperti disponibili a confrontarsi con gli imprenditori. Rappresenta inoltre la migliore profilazione dei servizi associativi che Unindustria offre ai vari comparti e distretti attraverso l’esperienza degli specialisti d’area”.

Più informazioni su