Festival, torna il quartetto di Pavel Haas

Mercoledì alle 21 alla Cavalerizza il vincitore dell’edizione 2005 del Concorso Borciani suonerà due quartetti per archi di due compositori cechi (Dvorák e Martinù). Con Alexander Lonquich il Quintetto per pianoforte ed archi op. 57 di Šostakovicˇ

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Due quartetti per archi di due compositori cechi Antonin Dvorák (Quartetto n. 12 in fa maggiore op. 96 “Americano) e Bohuslav Martinù (Quartetto n. 3) e il Quintetto per pianoforte ed archi op. 57 di Šostakovicˇ, con Alexander Lonquich al pianoforte, costituiscono il programma del concerto del Quartetto Pavel Haas, vincitore del Concorso Borciani del 2005, che ritorna a Reggio ospite del Festival del Quartetto, mercoledì ore 21 al Teatro Cavallerizza.

Il quartetto Pavel Haas (Veronika Jaruskova violino, Marek Zwiebel violino, Radim Sedmidubsky  viola, Peter Jarusek violoncello), si è affermato come uno dei grandi gruppi da camera dei nostri giorni, ha suonato e suona nelle sale più prestigiose del mondo e ha inciso cinque CD che hanno ricevuto tutti i principali premi discografici internazionali. Basato a Praga, il Quartetto ha studiato con Milan Skampa, il leggendario violista del Quartetto Smetana e ancora oggi mantiene uno stretto rapporto con lui. Con il quartetto, un solista d’eccezione, Alexander Lonquich, che ritorna anche per questa edizione del festival, su invito del Maestro Lorenzo Fasolo, che ha curato la direzione artistica.

Più informazioni su