Consolini nuova presidente del Rotary Val Secchia

Avvocato, specializzata nel diritto civile, Maria Carmen è dal 2012 vice presidente nazionale dell'Associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari.

Più informazioni su

RUBIERA (Reggio Emilia) – E’ Maria Carmen Consolini la nuova presidente del Rotary Club Reggio Emilia Val Secchia. La cerimonia si è tenuta nei giorni scorsi al Sider Park di Rubiera alla presenza di tutti i soci con il passaggio ufficiale del collare, come da tradizione del Rotary, dal presidente uscente Luca Reggiani alla neo presidente.

Avvocato,  specializzata nel diritto civile, Maria Carmen è dal 2012  anche presidente dell’ASPPI provinciale e contemporaneamente vice presidente nazionale dell’Associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari.
Alla cerimonia di investitura erano presenti numerose le autorità rotariane: il governatore del Distretto 2072 Paolo Pasini che ha partecipato alla serata insieme alla moglie Lilly, il past governor Franco Mazza, l’assistente del governatore Cristina Carbognani, i presidenti entranti e uscenti dei Rotary Club di Reggio Emilia e Reggio Emilia Terra di Matilde Riccardo Zucco, Daniela Spallanzani e Salvatore di Franco.

Nel suo discorso d’insediamento la neo presidente Consolini, dopo aver espresso gratitudine al presidente uscente Luca Reggiani per l’encomiabile opera svolta, ha ringraziato tutti i soci per l’incarico ricevuto, “incarico che sarà molto impegnativo –  ha sottolineato – ma che mi darà la possibilità di promuovere iniziative di utilità e solidarietà a vantaggio di progetti importanti”.

Nel ricordare il motto del Rotary International “al servizio dell’umanità”, Maria Carmen ha scelto di ispirarsi a San Francesco che disse “Donandosi si riceve, dimenticando se stessi ci si ritrova” perchè è proprio un  principio cardine del Rotary essere utili agli altri in maniera totalmente disinteressata, cioè “servire al di sopra del proprio interesse personale”.
La neo presidente Consolini ha quindi esposto il programma di solidarietà che intende sviluppare già a partire dai prossimi mesi, un programma che si basa principalmente sulla realizzazione di un progetto umanitario a favore dell’ospedale “La Charitè Maternelle” di Goma nella Repubblica Democratica del Congo e finalizzato all’adeguamento strutturale delle sue sale operatorie. A questo progetto partecipano anche altri Rotary Club dell’Area Emiliana (Reggio Emilia, Reggio, Terra di Matilde e Guastalla).
Tutti potranno contribuire con donazioni o contributi al raggiungimento di questo obiettivo.

Più informazioni su