Cadelbosco Sopra, botte a padre e nonni per la droga: arrestato

Maltrattamenti in famiglia, lesioni e furto le accuse mosse a un 22enne che domenica aveva pure mandato il padre in ospedale

CADELBOSCO SOPRA (Reggio Emilia) – Un 22enne di Cadelbosco Sopra è stato arrestato ieri sera, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, violazione di domicilio e furto, dopo che, per l’ennesima volta, aveva minacciato, picchiato e maltrattato i propri nonni e il padre per ottenere i soldi necessari per soddisfare i propri vizi tra cui quello della droga.

Ieri pomeriggio il giovane, dopo aver sottratto le chiavi di casa al nonno paterno, è entrato in casa minacciando la nonna per avere i soldi. L’anziana è riuscita a fuggire e si è rifugiata da un vicino di casa da cui è partito l’allarme ai carabinieri. Sul posto sono arrivati i militari della stazione di Cadelbosco Sopra che hanno bloccato il giovane che aveva con sé le chiavi di casa rubate in precedenza al nonno.

I carabinieri hanno accertato che domenica il giovane, pretendendo ancora danaro, aveva pestato a pugni e calci di padre non esitando a schiaffeggiare l’anziana nonna intervenuta in difesa del figlio. Il padre era dovuto andare all’ospedale da cui poi era stato dimesso con una prognosi di 15 giorni per le contusioni e una frattura nasale, causate appunto dalle percosse ricevute dal figlio.

Il giovane, che dall’agosto dell’anno scorso compiva reiterate e quotidiane violenze nei confronti dei nonni e soprattutto del papà per ottenere soldi per acquistare droga e alcol, è stato arrestato.