Quantcast

Cadelbosco, è morto il ragazzino travolto da un’auto

Francesco Mainini, 15 anni, non ce l'ha fatta: i medici del Maggiore hanno dichiarato la morte cerebrale. Donerà gli organi

CADELBOSCO SOPRA (Reggio Emilia) – E’ morto Francesco Mainini, il ragazzo di 15 anni investito ieri mentre tornava a casa sul bus dopo il suo ultimo giorno di scuola allo Zanelli. I medici della Rianimazione del Maggiore di Parma hanno dichiarato la morte cerebrale per il giovane di Cadelbosco Sopra.

Francesco era stato travolto da un’auto che, dopo che era sceso dal bus, era arrivata dalla direzione opposta. Il ragazzo non l’aveva vista dato che era passato dietro il mezzo che gli ostruiva la vista. Lo stesso è accaduto per il 37enne di Boretto che, improvvisamente, se l’è trovato davanti e lo ha travolto con la sua Multipla.

L’impatto era stato molto violento e le ferite del ragazzo erano apparse subito gravissime. L’espianto degli organi è stato autorizzato dai familiari. Francesco frequentava l’istituto Zanelli di Reggio. Lascia il padre Lauro, la madre Maria Elena Chiesi (infermiera al Santa Maria Nuova) e il fratello Davide di 12 anni.