Brescello, al volante ubriaco: denunciato e auto sequestrata

Nei guai un 57enne di Colorno alla guida di un mezzo senza revisione e copertura assicurativa. Sanzionati due baristi per carenze igienico-sanitarie nei loro esercizi

BRESCELLO (Reggio Emilia) – Sicurezza a 360 gradi questo il senso dei mirati controlli operati a Brescello dai carabinieri della stazione locale che, supportati dai Nas dei carabinieri di Parma, hanno svolto una attività preventiva in seguito alla quale un 57enne di Colorno (in compagnia di un pregiudicato 53enne del paese) è finito nei guai per aver guidato in stato d’ebbrezza un’auto sprovvista della copertura assicurativa e con la revisione scaduta.

Nei guai anche due baristi e due collaboratori per il mancato possesso dell’attestato di formazione per il personale alimentarista. L’ispezione igienico – sanitaria ha portato a rilevare carenze sanzionate con la segnalazione dei due baristi all’autorità sanitaria e la contestazione di una multa pari a 1.000 euro ad esercente.

Nel dettaglio durante un posto di controllo alla circolazione stradale i carabinieri di Brescello hanno notato transitare una Ford Focus che procedeva a zig zag lungo la via Cisa Ligure. I militari hanno raggiunto e fermato il mezzo condotto da un 57enne di Colorno con accanto un pregiudicato 53enne del paese. Il conducente, visibilmente ubriaco, ha rifiutato di sottoporsi al controllo per lo stato d’ebbrezza motivo per cui è stato denunciato.

Il veicolo è stato sequestato perché, oltre a non essere stato sottoposto a revisione (scaduta), non era assicurato. Al condecente, oltre alla denuncia per guida in stato d’ebbrezza ed al sequestro del veicolo, sono state elevate contravvenzioni per un migliaio di euro oltreché al ritiro della patente.

Due baristi, titolari di altrettanti bar del paese, sono stati invece contravvenzionati con un verbale di 1.000 euro a testa per carenze igienico – sanitarie riscontrate durante i controlli dei carabinieri. Gli stessi baristi inoltre, insieme a due loro collaboratori, sono stati sanzionati anche per il mancato possesso dell’attestato di formazione per il personale alimentarista. Durante i posti di controllo alla circolazione stradale e in alcuni bar del paese i militari hanno registrato la presenza di alcuni pregiudicati.

I controlli su alcuni soggetti sottoposti a misure di prevenzione hanno permesso di accertare il rispetto degli obblighi a loro imposti.