Reggia di Rivalta, in arrivo fondi per sistemarla

Dall'Europa dovrebbero arrivare 4-5 milioni all'interno di un progetto presentato insieme a Modena e Ferrara

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Il vecchio ducato estense, che comprende Reggio, Modena, Ferrara, un pezzo di Garfagnana e un pezzo di basso Polesine, coincide purtroppo con l’area del terremoto. Ora stiamo lavorando al progetto ”ducato estense”, insieme alle citta’ e alle province interessate, per entrare nel mercato del turismo internazionale con un prodotto di sistema”.

Lo ha detto il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini. Fra i beni che potrebbero essere intercettare questi fondi c’è la Reggia di Rivalta per la cui riqualificazione il Comune ha già pronto un progetto in quattro fasi che, prima di tutto, punta a recuperare lo storico giardino, poi il giardino segreto e l’intera struttura. Infine l’ultimo intervento sarà per il sistema dei servizi: pista ciclopedonale e parcheggi. Un intervento complessivo da sedici milioni, ma ci sono buone probabilità che almeno quattro o cinque milioni arrivino. Con questi si potrà sistemare in parte il parco e destinare il resto al sistema dei servizi.

I soldi, settanta milioni in tutto fra Ferrara, Modena e Reggio, arriveranno dall’Europa. Questo perché un anno fa il ministro Franceschini e i tre sindaci hanno candidato le tre città a un progetto europeo in cui sono stati presentate le proposte da parte delle tre città. Reggio ha presentato quella della riqualificazione della Reggia di Rivalta, compresa la passeggiata estense che dovrebbe arrivare, attraverso viale Umberto I e corso Garibaldi, fino all’attuale prefettura. La parte del leone, per ovvi motivi storici, la farà Ferrara, ma il Comune di Reggio spera di poter intercettare 4-5 milioni di euro per la Reggia.

Più informazioni su