Referendum costituzionale, nato comitato città storica per il sì

A coordinarlo il consigliere comunale Maura Manghi. Aderiscono tra gli altri l'assessore Francesco Notari e Chiara Morelli, e l'ex consigliera comunale (allora in Forza Italia) Vanda Gianpaoli

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Nasce il comitato per il si’ al referendum costituzionale “Reggio Emilia citta’ storica”. Coordinato da Maura Manghi, consigliera Pd in sala del Tricolore, il comitato e’ composto non solo iscritti e simpatizzanti del Pd, ma anche da elettori di altre forze politiche del centro e del centro sinistra e da rappresentanti della cosiddetta societa’ civile.

Aderiscono tra gli altri l’assessore Francesco Notari e Chiara Morelli, e l’ex consigliera comunale (allora in Forza Italia) Vanda Gianpaoli. “E’ un comitato aperto alle adesioni ed alla collaborazione di tutti quanti vogliano aiutare a diffondere le informazioni sulla riforma e sul referendum confermativo, per spiegarne agli elettori i contenuti ed i meccanismi, per contrastare nei dibattiti tutta la disinformazione che sta circolando”, spiegano i promotori.

“Riteniamo che questa riforma costituzionale vada sostenuta perche’ per la prima volta, dopo decenni di tentativi infruttuosi, si e’ stabilita una semplificazione dei procedimenti legislativi, eliminando il frustrante rimpallo da una camera all”altra delle leggi, si sono chiariti i rapporti fra stato e regioni, si sono ridotti sensibilmente i costi della politica con la trasformazione del Senato in camera delle autonomie e la riduzione del numero dei senatori”, aggiungono. Chi si oppone alla riforma, concludono “vuole oggi personalizzare lo scontro, trasformando un dibattito sulle idee in una battaglia contro il Governo”.

Più informazioni su