Quattro Castella, Ivana Monti e Andrea Gherpelli al corteo matildico

I due attori interpreteranno il prossimo 28-29 maggio i ruoli di Matilde ed Enrico V

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Ancora due nomi fortemente legati al territorio. Ancora due protagonisti della scena teatrale italiana. Saranno Ivana Monti e Andrea Gherpelli gli interpreti dei ruolo di Matilde ed Enrico V al 51esimo Corteo storico matildico in programma a Quattro Castella il prossimo 28 e 29 maggio. Un Corteo matildico dall’impronta decisamente “teatrale” visto che ai due storici interpreti saranno affiancati nuovi personaggi (i cui nomi saranno svelati nei prossimi giorni) per una narrazione sempre più caratterizzata da tempi e scenografie teatrali. A vestire i panni di Matilde, la cinquantesima Matilde nella storia del Corteo, ci sarà Ivana Monti.

Nata a Milano nel 1947, ma fortemente legata al nostro Appennino, la Monti ha debuttato a teatro con Strehler nel 1966 in “I giganti della montagna”. Con il Piccolo di Milano è stata anche Regana in “Re Lear” (1971). Artista ecclettica, ha lavorato anche in Rai con Dario Fo (“Settimo: ruba un po’ meno”, 1977), Lando Buzzanca (“Settimo anno”, 1978) e Walter Chiari (“Hai mai provato nell’acqua calda?”, 1978). Numerosi anche i ruoli in fiction seguitissime dal pubblico come “Distretto di polizia” e “Incantesimo”. Al cinema è stata a fianco di Michele Placido in “Giovanni Falcone” di Giuseppe Ferrara e in “Luca e il contrabbandiere” di Lucio Fulci. Negli ultimi anni si è dedicato al teatro d’impegno civile anche nelle vesti di autrice. Nel 2015 ha girato i teatri italiani con “Doppio Sogno” di Schnitzler insieme a Caterina Murino e “Arsenico e vecchi merletti” accanto a Paola Quattrini e Sergio Muniz.

Viene da Correggio invece l’interprete di Enrico V. Attore, regista (e ingegnere essendo laureato in ingegneria gestionale), Andrea Gherpelli, 42 anni, si diploma nel 2000 alla scuola professionale per attori “Beatrice Bracco” di Roma. Proprio nella capitale inizia la sua formazione professionale d’attore. Vince i primi provini ed intraprende così la sua carriera senza mai smettere di insegnare matematica e fisica. Ad oggi ha lavorato per grandi produzioni Rai, Sky, Mediaset, BBC, Fuji Film. Di recente è stato protagonista insieme a Pierfrancesco Favino della fiction Rai in due puntate “Qualunque cosa succeda” dedicata alla storia dell’avvocato Giorgio Ambrosoli ed è anche protagonista di alcuni fortunati spot televisivi. Scrive con passione e legge Tiziano Terzani per bisogno.