Piccoli inventori premiati da Unindustria foto

All’insegna della creatività e del lavoro in team la premiazione del concorso “Eureka! Funziona!” a cui hanno preso parte 600 alunni delle scuole elementari reggiane

REGGIO EMILIA – Piccoli inventori premiati da Unindustria Reggio Emilia. Nell’ambito del concorso “Eureka! Funziona!”, promosso da Federmeccanica e a cui hanno preso parte 600 alunni delle scuole elementari reggiane, l’associazione ha premiato nei giorni scorsi la quarta A dell’Ariosto di Rubiera, la terza delle elementari di Regnano e la quinta U della primaria di Quattro Castella.

Quest’ultima classe rappresentera’ Reggio Emilia alla giornata nazionale del 27 maggio a Bologna che Federmeccanica ha pensato per riunire tutte le quinte vincitrici delle numerose province in cui si e’ svolta la competizione. In particolare a Reggio Emilia Unindustria aveva lanciato la sfida costruire un giocattolo in grado di muoversi. Il progetto, ispirato a un format finlandese, punta a stimolare l’ingegno e sviluppare le competenze interdisciplinari dei bambini delle elementari che, nel corso dellanno scolastico, hanno ricevuto un kit con vari oggetti quali legnetti, fili di metallo e dischi di cartone.

Dopo settimane di lavoro i progetti finalisti sono stati valutati e premiati da una giuria composta da imprenditori e da un rappresentante dell”associazione per l’insegnamento della Fisica. Vincitore assoluto della gara provinciale e della sezione riservata alle quarte e’ stata la quarta dell’Ariosto di Rubiera con il progetto Torre degli ingegneri. Gli alunni Pietro Ognibene, Sara Laudicella, Federica Ascari, Giacomo Saetti, Riccardo Ronzoni, guidati dall’insegnante Graziana Mattioli hanno stupito la giuria dotando la torre di un ascensore che, grazie a contrappesi, e’ in grado di salire e scendere rimanendo ferma a diverse altezze.

I piccoli inventori si sono aggiudicati buoni acquisto per materiale didattico per la scuola e la partecipazione ad una gita culturale organizzata da Unindustria Reggio Emilia. Per le classi terze ha vinto il progetto Cartomobile realizzato dalla classe terza della scuola primaria di Regnano, mentre per le quinte il vincitore e’ il progetto Space Wheel della classe 5 U della primaria di Quattro Castella. “Il concorso e’ un bellissimo esempio sinergia fra il sistema delle imprese e il mondo della scuola. E un nuovo modo di fare orientamento, promuovendo la cultura tecnica e scientifica gia’ dalla prima infanzia”, spiega Claudio Lodi, vicepresidente Unindustria Reggio Emilia con delega all’Educatione e Rapporti con la Scuola.

“Il lavoro e l’entusiasmo dei bambini sono un messaggio incoraggiante per il futuro, anche perche’ in Italia il settore manifatturiero resta un’eccellenza. E nelle nostre aziende, grandi e piccole, c’e’ fame di tecnici con competenze scientifiche e tecnologiche”.