Quantcast

Iren, utile in crescita nel primo trimestre

Il neo presidente Peveraro: "Il primo trimestre del 2016 ha confermato la bonta' delle iniziative operative e gestionali implementate nell'ultimo anno"

REGGIO EMILIA – Il cda di Iren ha approvato i conti del primo trimestre, che risultano in crescita e vedono il consolidamento del termovalorizzatore di Torino (Trm). I ricavi si sono attestati a 886,2 milioni (-3,6%) mentre il margine operativo lordo e’ salito a 239,1 milioni (+13,1%) e l’utile netto e’ arrivato a 72,9 milioni (+24,5%). I debiti netti sono pari a 2,551 miliardi ma al netto del cambio di perimetro derivante dal consolidamento di Trm, avrebbero registrato una contrazione di circa 50 milioni di euro.

La societa’ spiega i brillanti risultati con “il continuo processo di efficientamento che ha permesso di ottenere circa 19 milioni di euro addizionali legati alla crescita organica e al conseguimento di significative sinergie”.

“Le ottime performance registrate nei primi tre mesi del 2016 – ha commentato Massimiliano Bianco, amministratore delegato del gruppo – devono essere lette congiuntamente ai positivi risultati con cui e’ stato chiuso il 2015. Il costante miglioramento degli indicatori economici e finanziari da’ la misura dell’impegno e della capacita’ di Iren di focalizzarsi totalmente verso il raggiungimento degli obiettivi fissati nel business plan”. Il neo presidente Paolo Peveraro ha invece dichiarato: “Il primo trimestre del 2016 ha confermato la bonta’ delle iniziative operative e gestionali implementate nell’ultimo anno”.