Fotografia europea apre col botto: folla in centro fotogallery

Il programma e gli appuntamenti di oggi pomeriggio e di domani. Stasera la disco music di Enzo Persueder in piazza San Prospero e la musica in via Roma

REGGIO EMILIA – Una folla di gente ha riempito ieri sera le vie del centro storico per l’apertura di Fotografia europea anche approfittando del fatto che fino alle nove le mostre erano gratis. La serata ha avuto il culmine con il concerto “Come Potete Giudicar – Musica, parole, immagini lungo la via Emilia degli anni ’60” in piazza San Prospero alle 21 con il Supercomplesso, un’inedita formazione di musicisti alle prese con un repertorio di canzoni appositamente raccolte lungo la via Emilia di quegli anni. Ospite della serata era Beppe Carletti, fondatore e leader dei Nomadi, che ha raccontato, intervistato da Mirko Colombo, la grande stagione musicale del beat emiliano

Sabato in via Roma
Tra inaugurazioni nei cortili ed esperienze interattive legate alla fotografia, via Roma si conferma uno dei cuori pulsanti del Circuito Off di Fotografia Europea 2016. Anche quest’anno, per individuare le mostre lungo il percorso basta seguire le sedie fucsia, la segnaletica in 3D che rappresenta un invito a entrare. Le esposizioni sono più di cinquanta, concentrate in una strada di cinquecento metri e ospitate in spazi suggestivi ma anche originali quali l’hotel, la lavanderia a gettoni e il distributore automatico. Qui il programma, qui una selezione delle mostre da non perdere.

Via Roma è un piccolo mondo dagli spazi variegati, dove a pochi metri convivono realtà molto diverse per condizione sociale e provenienza: per scoprirlo, oggi sabato 7 maggio sbarcheranno a Reggio Emilia dieci travel blogger che parteciperanno a un vero e proprio blog tour in compagnia di storici, abitanti e artisti. Anche i visitatori potranno ascoltare le storie di quartiere: alle 16.30 ci si ritrova nuovamente sotto l’arco per la partenza della Visita guidata in Via Roma, aperta a tutti e gratuita (a cura di Lorenza Franzoni. Prenotazioni al 320 2883618). Chi vuole ascoltare alcuni aneddoti con vista sui tetti, non perda l’appuntamento delle ore 18 presso il terrazzo nel palazzo di Maria Melato, via Roma 39: il geostorico Antonio snocciolerà alcuni episodi del Novecento in brevi sessioni di 5 minuti.

Dalle 19 alle 24 Fotografia Europea in via Roma si scalda con la Serata BTOMIC, ispirata all’energia dello storico bar di La Spezia. La proposta, curata da Jacopo Benassi, prevede musica live dalle 19, quindi alle 22 sarà il momento di Nadia Buyse e una performance fotografica live dello stesso Benassi, seguita da Miss Q Lee.

Domenica sarà invece il momento di respirare l’atmosfera rilassata di via Roma. Dalle 17 alle 18, se visitate il Cortile del Palazzo Ferrari Genazzini in via Roma 50 sarete accolti dal Salotto Neomelodico, una perfomance intima per chitarra e voce con Alessandro Massaro e Pasquale De Luca. Alle ore 18 al Parco Santa Maria (o a Ghirba Biosteria, in caso di pioggia) la Cameriera di Poesia, Claudia Fabris offrirà al pubblico una ristorazione dello spirito: servirà dal vivo ai suoi ospiti le poesie che avranno scelto dal menù, come al ristorante, utilizzando cuffie wireless (prenotazione al numero 320 2883618). La giornata si chiuderà alle 20.30 a Ghirba Biosteria con il concerto Her Skin, realizzato grazie al contributo di Banca Etica: un folk malinconico e delicato che si ispira a nomi come Daughter, Many Rooms e Ray Lamontagne.

A26Gli appuntamenti di sabato
Ovunque a Reggio Emilia si parla il linguaggio della fotografia. Oggi pomeriggio ci sarà un fitto susseguirsi di appuntamenti tra incontri con gli artisti, conferenze e visite guidate alle mostre: tra queste ultime, la curatrice Laura Gasparini condurrà i visitatori alla scoperta di 1986. Esplorazioni sulla via Emilia (Chiostri di San Pietro, ore 16), tema ispiratore di questa edizione del festival, a trent’anni di distanza dall’opera collettiva curata da Luigi Ghirri che raccontava il volto di un paese reale e in tal modo scriveva una pagina fondamentale della fotografia contemporanea. Merita senz’altro di essere segnalata anche la possibilità di partecipare alla visita guidata alla mostra Nature Attraverso di Paolo Gioli (palazzo dei Musei, ore 18).

A Reggio arriverà anche il famoso artista tedesco Michael Najjar  che oltre a presentare la sua mostra dialogherà con Walter Guadagnini (teatro Cavallerizza, ore 16). In scaletta la presentazione del libro di Katja Stuke & Oliver Sieber You and Me con gli autori e Renata Ferri (Chiostri di San Pietro, ore 17) e il confronto intitolato Black Friday tra Kent Klich, autore dell’omonimo progetto fotografico, Fathi Al Gherbawi ed Eyal Weizman con Diane Dufour (teatro Cavallerizza, ore 18).

Tante iniziative anche in chiusura di giornata: la musica sarà protagonista al teatro Cavallerizza, dove alle 21 il pianista Marcello Mazzoni si esibirà in una lezione concerto Omaggio a Walker Evans. Musica dal Nuovo Mondo. Agli amanti della dance music è invece rivolto Disco Emilia Old School (piazza San Prospero, dalle ore 20) quattro ore di grande musica per celebrare l’epopea d’oro delle discoteche emiliane negli anni 70/80, un trascinante dj set con Enzo Persueder legato alla mostra Disco Emilia allestita allo Spazio Gerra. La serata proseguirà fino a notte fonda all’interno del Palazzo dei Musei, che dalle 24 alle 2 ospiterà una serie di interessanti appuntamenti.

Gli appuntamenti di domenica
Si chiude domenica 8 maggio il weekend inaugurale di Fotografia Europea, Tante le iniziative in programma anche nel corso di questa giornata, che punta a offrire occasioni diverse per approcciare e approfondire il tema di questa edizione, legato a “La via Emilia. Strade, viaggi, confini” e più in generale alla fotografia. La prima interessante conferenza vede la partecipazione di fotografi provenienti da diversi paesi europei, che espongono le loro opere nella sede di Palazzo da Mosto nella collettiva Dalla via Emilia al mondo: Ziad Antar, Maanantai Collective, la reggiana Paola De Pietri, Gulnara Kasmalieva & Muratbek Djumaliev, Kent Klich, Michael Najjar, Paolo Pellegrin, Katja Stuke & Oliver Sieber dialogano con i tre curatori del festival, Diane Dufour, Elio Grazioli e Walter Guadagnini (teatro Cavallerizza, ore 10,30).

Non meno interessante è il dibattito successivo, nel corso del quale Jean-Paul Deridder e Jerry Thompson si confrontano con il giornalista di Repubblica Michele Smargiassi sull’importante mostra dedicata a uno dei grandi autori del Novecento Walker Evans. Anonymous (Cavallerizza, ore 12). La mattinata è caratterizzata anche dalla presentazione della casa editrice Humboldt: Giovanna Silvia, Stefano Graziani e Antonio Rovaldi conversano con Chiara Capodici (Chiostri di San Pietro, ore 11).

Segnaliamo anche alcune visite guidate, occasioni per scoprire i retroscena e l’origine delle mostre: Giovanna Calvenzi e il reggiano Saverio Cantoni per Columnae Herculis: architetture di confine e strategie urbanistiche militarizzate (Galleria Parmeggiani, ore 10), Pasquale Bove e Luca Santese per Italy&Italy (San Domenico, ore 11), l’altro reggiano Fabio Boni per Vicino a noi  (Palazzo dei Musei, ore 11), Filippo Minelli, Daniele De Luigi e Carlo Sala per Padania Classics (San Domenico, ore 12).

La mattinata è caratterizzata anche da una serie di letture portfolio, consolidato appuntamento del weekend inaugurale di Fotografia Europea in collaborazione con Inside Training e Foto Superstudio: a ospitarle, dalle 10 alle 12.30, è la biblioteca Panizzi. Ângela Ferreira del festival portoghese Encontros da Imagem, Enrico Stefanelli di Photolux Festival, Pierre André Podbielski della galleria berlinese Podbielski Contemporary, Gabriele Micalizzi di Cesura Lab, Alessia Paladini di Contrasto Galleria sono solo alcuni dei galleristi, curatori e direttori di festival che partecipano alle letture. In questo quadro si inserisce la premiazione dei tre migliori portfolio da parte della giuria dei lettori, in programma alle 13,30. Il primo classificato riceverà in premio la possibilità di stampare le proprie fotografie e di esporle, nel 2017, presso le gallerie VisionQuesT contemporary photography di Genova, Riccardo Costantini Contemportary di Torino e al MIA Photo Fair di Milano.

Il pubblico in piazza San Prospero

Il pubblico in piazza San Prospero

Il calendario prosegue fitto anche nel pomeriggio. A cominciare dalle 15 ai Chiostri di San Pietro, con la presentazione del libro di Filippo Minelli Atlante dei Classici Padani alla presenza dell’autore e di Daniele De Luigi e Carlo Sala. Modera Massimiliano Panarari. Da non perdere la conferenza Sulla via Emilia, nel corso della quale il sindaco Luca Vecchi e i curatori di Fotografia Europea si confrontano con Csac, Linea di Confine e Fondazione Mast, che a loro volta propongono mostre ed eventi sul tema (teatro Cavallerizza, ore 16). E ancora: intitolata Più di così non possiamo avvicinarci, nella conferenza delle 17 ai Chiostri di San Pietro vengono presentati i libri in mostra, alla presenza degli autori e della curatrice Ilaria Campioli, con Chiara Capodici e Lorenza Pinna.

Da non perdere, inoltre, per le visite guidate, Ask the artist: 2016. Nuove esplorazioni con i fotografi Alain Bublex, Stefano Graziani, Antonio Rovaldi, Sebastian Stumpf, Davide Tranchina, Paolo Ventura e Lorenzo Vitturi disponibili a rispondere alle domande del pubblico (Chiostri di San Pietro, ore 14). Ancora, Walker Evans. Italia con Laura Gasparini, Olivo Barbieri, Giovanna Calvenzi e Guido Guidi (Palazzo Magnani, ore 15, su prenotazione 0522 444446). I tre tutor dei ragazzi che hanno partecipato allo Speciale Diciottoventicinque Giorgio Barrera, Pietro Iori e Diego Zuelli accompagnano i visitatori alla mostra I cieli in una stanza (Chiostri di San Pietro, ore 16), mentre il fotografo Giuliano Ferrari è alla Galleria Parmeggiani alle 17 per Grand Tour. Ultimo imperdibile appuntamento alle 18 a Palazzo Magnani per la visita delle due mostre di Walker Evans. Anonymous e Italia (su prenotazione. Tel. 0522 444446).