Federconsumatori: “Bene proposta Bosi su prestito coop”

Trisolini plaude alla proposta del presidente di Boorea che vuole creare un “fondo di solidarietà” per i soci prestatori delle cooperative

REGGIO EMILIA – “Condividiamo il bisogno impellente di tutelare questo tipo di risparmio, che caratterizza una parte consistente del risparmio nella nostra provincia”. Lo dice Federconsumatori facendo seguito alle dichiarazioni fatte ieri dal presidente di Boorea, Luca Bosi, reativamente alla proposta di creare un “fondo di solidarietà” per i soci prestatori delle cooperative.

Scrive il presidente Trisolini: “Da diversi anni la Federconsumatori di Reggio Emilia si occupa del prestito sociale andato in fumo a seguito del susseguirsi, incessante, dei crack cooperativi. Tali fallimenti, particolarmente gravi nella nostra provincia, ci hanno resi uno dei territori più colpiti d’Italia, proprio per questo è dal nostro territorio che si leva questa richiesta, da più voci”.

Anche per questo, il 1 luglio 2016, si terrà un convegno nazionale organizzato dalla Federconsumatori e dal Coord. Soci Coop. c/o Centro L. Malaguzzi, dove – grazie alla partecipazione del vice ministro Morando, dei vertici nazionali di Legacoop e Confcooperative – ed altri ospiti, si affronterà proprio questo argomento. L’intento, a seguito di un dibattito condiviso, è quello di produrre una proposta concreta, efficace,  tutelativa del risparmio cooperativo, da affidare nelle mani del vice ministro perchè se ne faccia promotore presso il governo.

Conclude Trisolini: “Da diversi mesi stiamo elaborando un documento che si dirige in questa direzione, dove il focus centrale è la costituzione del fondo, ma a questo nucleo importante affianca altre questioni dirimenti legate al prestito sociale: ad esempio le regole che ne disciplinano oggi il sistema di vigilanza, le garanzie dello stesso, la finalità, la trasparenza nella gestione della cooperativa e nelle informazioni offerte ai soci”.