Comer Industries, sciopero di otto ore

Su premio e organizzazione lavoro: in oltre duecento presidiano i cancelli. I sindacati: "Adesione molto alta"

Più informazioni su

REGGIOLO (Reggio Emilia) – Si è svolto oggi uno sciopero di otto ore in tutti gli stabilimenti reggiani e mantovani del gruppo Comer, azienda di Fabio Storchi, presidente nazionale di Federmeccanica. Associazione, quest’ultima, protagonista in questi mesi  della difficile vertenza per il rinnovo del contratto nazionale del settore metalmeccanico.

Scrive la Fiom-Cgil: “Sul piano locale lo sciopero è stato proclamato a sostegno della trattativa sindacale in corso sugli obiettivi per il premio di risultato del 2016, sulle qualifiche, sulla sicurezza e sull’organizzazione del lavoro Punti sui quali in questi mesi non sono mancate tensioni crescenti”.

Secondo la Fiom, “lo sciopero ha visto una partecipazione molto alta in tutti i reparti produttivi, con la paralisi pressoché totale della produzione”. Questo mentre delegazioni degli stabilimenti di Reggiolo, Cavriago, Moglia e Pegognaga hanno dato vita a un colorato e rumoroso presidio di oltre 200 lavoratori davanti alla palazzina uffici della sede centrale di Comer a Reggiolo.

Le organizzazioni sindacali ora chiederanno un nuovo incontro alla direzione aziendale.

Più informazioni su