Castellarano, borse schermate per rubare i vestiti: arrestata

Una quarantenne di Modena è finita in manette con l'accusa di furto aggravato in un negozio del centro commerciale Vittoria. Denunciato l'amico 58enne che era con lei

Più informazioni su

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Una quarantenne di Modena, con precedenti penali per reati dello stesso tipo, è stata arrestata dai carabinieri mentre il suo amico 58enne è stato denunciato, perché senza precedenti, dopo che i due sono stati sorpresi ieri sera con due borse antitaccheggio colme di vestiti rubati in un negozio di abbigliamento del centro commerciale Vittoria di Castellarano.

Ieri sera i due, dopo aver fato razzia di capi d’abbigliamento, sono usciti dal negozio evitando, grazie alla schermatura delle borse, che si attivasse il sistema antitaccheggio. Sono però stati notati dal responsabile del negozio e hanno guadagnato velocemente l’uscita del negozio per dileguarsi. Sono riusciti a posare le borse con gli indumenti rubati nella loro auto per poi allontanarsi a piedi.

I loro movimenti sospetti sono stati segnalati ai carabinieri che, giunti sul posto, hanno individuato i due che, goffamente, cercavano di nascondersi. Aveva con sé le borse con la spesa regolarmente acquistato. Tuttavia la disponibilità da parte della donna delle chiavi di una macchina ha indotto i militari a raggiungere il parcheggio del centro commerciale dove è stata localizzata l’auto utilizzata dai due.

All’interno c’erano le due borse schermate con l’alluminio contenenti vari vestiti e abbigliamento intimo del valore di oltre 400 euro risultato per l’appunto rubato dall’interno del negozio. L’uomo, incensurato, è stato  denunciato, la donna con precedenti anche specifici veniva invece arrestata. La refurtiva è stata restituita all’esercente derubato.

Più informazioni su