Bellacoopia, premiati i progetti di impresa degli studenti

Il Chierici e lo Zanelli i progetti migliori, con le cooperative Rezdora e Forrest Gump

REGGIO EMILIA – Si è svolta al Fuori Orario di Taneto la festa finale di Bellacoopia Impresa, che ha visto le premiazioni dei migliori progetti che hanno partecipato all’iniziativa di Legacoop Emilia Ovest. Bellacoopia Impresa si rivolge agli studenti delle scuole superiori reggiani, che devono realizzare un progetto di cooperativa virtuale.

A Bellacoopia Impresa, giunta alla sua 9ª edizione, hanno partecipato con progetti tutti di altissimo livello nove classi di otto scuole reggiane: l’Istituto Nelson Mandela di Castelnovo ne’ Monti, con la classe 4ª D, l’Istituto Filippo Re di Reggio Emilia (classe 4ª B), l’Istituto Cattaneo-Dall’Aglio di Castelnovo ne’ Monti (classe 3ª A), il Liceo Artistico Chierici di Reggio Emilia (classe 3ª H), l’Istituto Einaudi di Correggio (classe 3ª A), l’Istituto Zanelli di Reggio Emilia (classe 4ª A), l’Istituto Nobili di Reggio Emilia (classe 4ª A), l’Istituto Gobetti di  Scandiano (con le classi 3ª A e 3ª B).

Presenti all’iniziativa tutti gli studenti che hanno partecipato a Bellacoopia, gli insegnanti referenti per i progetti e i tutor cooperativi. Hanno portato il loro saluto agli studenti l’assessora all’Educazione e Conoscenza del Comune di Reggio Emilia Raffaella Curioni e il presidente di Legacoop Emilia Ovest Andrea Volta. La giornata è stata presentata ed animata dal noto attore e cabarettista Mauro Incerti.
Il “Premio Comunicazione” è stato assegnato alla 4ª D dell’Istituto Mandela di Castelnovo né Monti con il progetto Fritt&Co che prevede la costituzione di una cooperativa per il recupero dell’olio vegetale utilizzato nelle fritture per ottenere biocombustibile per produrre energia da cogenerazione e col calore secondario riscaldare le produzioni vegetali in serra: un rifiuto potenzialmente molto inquinante, poco considerato, diviene un valore aggiunto nella produzione alimentare di qualità.

Nell’ambito del progetto, gli studenti hanno realizzato un Ape car attrezzato alla raccolta. E’ stato inoltre assegnato un premio speciale ad una studentessa della 3ª A del “Cattaneo-Dall’Aglio” di Castelnovo né Monti (progetto Legumi 20.20) per una eccellente esibizione canora “live”.

Il premio “Migliore Progetto d’Impresa” è stato assegnato ex-aequo a due progetti che si sono distinti per il carattere di innovazione delle proposte, lo sviluppo di partnership pubblico-private, la capacità di sensibilizzazione rispetto ai valori di sostenibilità sociale ed ambientale e soprattutto per l’alto livello di fattibilità: la cooperativa “Rezdora” presentata dalla 3ª H del Chierici e “Forest Gump”, presentata dalla 4ª A dello Zanelli. “Rezdora” è il progetto di una cooperativa che si occupa di “food design” inteso come “progetto e comunicazione del prodotto alimentare”, disciplina che nasce dal connubio cibo/design che spazia in diversi ambiti progettuali legati al cibo quali ricette, attrezzature, oggetti per la preparazione e la presentazione degli alimenti, fino al packaging per passare alla comunicazione e alla pubblicità, il tutto nel rispetto della tradizione della cucina locale.

“Forest Gump” è invece il progetto di una cooperativa sociale con la “mission” di riqualificare l’ambiente sia in termini operativi che come strumento di diffusione culturale, ma anche per dare a chi ha minori opportunità di inserimento nel mondo lavorativo occasione di trovare lavoro e di crescita professionale.

Alla classe del Chierici è stato assegnato il premio di “Miglior Progetto d’Impresa” da Legacoop per la provincia di Reggio Emilia, mentre la classe dello Zanelli rappresenterà Reggio Emilia alla finale regionale di Bellacoopia Emilia-Romagna che si terrà l’8 ottobre a Bologna nell’ambito del “Biennale della Cooperazione”, un evento di portata nazionale che festeggerà i 130 anni di Legacoop.