Scuola, da Unindustria 25mila euro per borse studio

Dell'importo di 1.000 euro ciascuna per gli studenti meritevoli che frequentano un percorso di istruzione tecnica (settore tecnologico) nelle scuole superiori

REGGIO EMILIA – Gli industriali di Reggio Emilia e dintorni riaprono opportunita’ agli studenti. Unindustria mette infatti a disposizione un plafond per l’assegnazione di 25 borse di studio, dell’importo di 1.000 euro ciascuna, per gli studenti meritevoli che frequentano un percorso di istruzione tecnica (settore tecnologico) nelle scuole superiori.

Sono coinvolti, per questa seconda edizione del progetto, gli istituti “L. Nobili”, “B.Pascal” e “A.Zanelli” di Reggio Emilia (quattro borse); “C.Cattaneo” di Castelnovo ne” Monti; “L.Einaudi” di Correggio; “B.Russell” di Guastalla; “S.D”Arzo” di Montecchio Emilia; “P.Gobetti” di Scandiano (tre borse per ogni scuola).

Potranno beneficiare dei premi gli studenti iscritti, oltre che meritevoli, per l”anno scolastico 2015-2016 al secondo biennio degli indirizzi Meccanica, Meccatronica ed Energia, Elettronica ed Elettrotecnica, Informatica e Telecomunicazioni, Moda, Agraria, Agroalimentare e Agroindustria. Tutte le domande vanno consegnate alla segreteria della propria scuola entro il prossimo 30 settembre.

Contestualizza e commenta il vicepresidente di Unindustria Reggio con delega all”education, Claudio Lodi: “La legge 107 (Buona Scuola) ha introdotto novita” importanti, in particolare l”introduzione di 400 ore di alternanza obbligatorie nel curriculum degli istituti tecnici e professionali. Ora occorre che scuole e imprese lavorino insieme per una reale integrazione tra scuola e mondo del lavoro”.