Sanità, al Santa Maria Nuova apre un Bibliohospital

Sarà inaugurato questo sabato al primo piano dell'atrio principale dell'ospedale con letture ad alta voce e servizio prestito per malati

REGGIO EMILIA – Uno spazio bibliotecario per rendere piu’ confortevole l’ambiente ospedaliero con letture ad alta voce e un servizio di prestito libri per pazienti ricoverati, familiari e professionisti sanitari. E’ il nuovo “Bibliohospital” che verra’ inaugurato questo sabato al primo piano dell’atrio principale dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra Biblioteca Medica, Biblioteca Panizzi, Biblioteca di San Pellegrino “Marco Gerra” e associazione Vittorio Lodini, rappresenta un altro tassello del progetto “La Biblioteca per pazienti-Cure leggere… Leggere cura!” nato al Santa Maria nel 2005. In particolare, con il contributo dell’associazione Lodini e del Comune di Reggio Emilia ottenuto nell’ambito del bando 2015 de “I reggiani per esempio”, e’ stato possibile allestire la sala e acquistare gli arredi, mentre il patrimonio librario e’ frutto di donazioni ricevute dalle biblioteche della citta’ e, in larga parte, da cittadini e pazienti.

Grande soddisfazione per il direttore della Biblioteca Medica Maria Chiara Bassi che spiega: “Grazie alla collaborazione tra istituzioni e cittadini, riusciamo finalmente a dare vita a un progetto che va verso una sempre maggiore umanizzazione delle cure in ambiente ospedaliero”. La collaborazione con la Panizzi e le altre biblioteche decentrate permettera’ agli utenti di restituire in una qualsiasi delle biblioteche della citta’ i libri presi in prestito nel ”Bibliohospital”.

Le attivita’ nello spazio saranno realizzate grazie ai volontari che collaborano con il progetto “Cure leggere… Leggere cura!”, e ai volontari del servizio civile nazionale.
L’apertura sara’ di 12 ore settimanali: martedi’ e giovedi’ dalle 9 alle 12, mercoledi’ e venerdi’ dalle 15 alle 18. Si amplia dunque l’offerta di iniziative di tipo ricreativo con al centro i libri e la lettura, messe in campo da oltre dieci anni dall’azienda ospedaliera reggiana.

Dal novembre 2005 nell’ambito del progetto della “Biblioteca per pazienti” sono infatti stati realizzati oltre 800 incontri di lettura ad alta voce con un pubblico di circa 5.400 utenti e sono andate a prestito oltre 1.300 opere, tra libri e audiolibri. Grazie al nuovo spazio, accedere a questo servizio sara’ ancora piu’ semplice.

All’inaugurazione del nuovo spazio, fissata alle 10, interverranno il direttore generale dell’ospedale Antonella Messori, il sindaco Luca Vecchi, il direttore della Biblioteca Medica Maria Chiara Bassi oltre ai molti lettori volontari che dedicano il loro tempo per offrire un momento di svago ai pazienti ricoverati. Parteciperanno anche lo scrittore Giuseppe Caliceti, che ha collaborato al progetto, Flavia De Lucis come voce narrante per una lettura a voce alta e il pediatra Costantino Panza che spieghera’ l’importanza della lettura nella formazione dei bambini.