Perde ai videopoker, punta coltello a gola barista e lo rapina

Un 46enne calabrese al bar All'Angelo di viale Umberto I: è stato arrestato poco dopo dai carabinieri in via Codro

REGGIO EMILIA – Perde trecento euro ai videopoker poi, in prossimità dell’orario di chiusura, poco dopo la mezzanotte, estrae un coltello lo punta alla gola del barista, un 22enne reggiano, impossessandosi dalla cassa di circa 200 euro. Teatro della rapina, consumata questa notte, è stato il Caffè all’Angelo, un bar in viale Umberto I vicino al centro storico dove sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile su richiesta del barista che ha lanciato l’allarme al 112.

Il cliente, un 46enne calabrese, Tonio Frijio, residente in città, dopo aver lamentato la perdita ha tirato fuori un coltello e, andando dietro al bancone di mescita dove si trovava il barista, dopo averlo immobilizzato, gli ha puntato il coltello al collo ottenendo l’apertura della cassa da cui ha prelevato circa 200 euro dileguandosi.

I militari, grazie alla descrizione del malvivente, hanno avviato le ricerche del rapinatore localizzandolo poco lontano in via Codro: l’uomo aveva con sé i soldi ritenuti provento del colpo. Con l’accusa di rapina aggravata i carabinieri hanno arrestato il 46enne calabrese che è stato portato in carcere.