Nuovo statuto lavoratori e referendum, raccolte 1.500 firme

La raccolta delle firme continuerà fino all'8 luglio per i referendum e fino all'8 ottobre per il nuovo Statuto

REGGIO EMILIA – Chi ben comincia è a metà dell’opera: ottima partenza, oggi a Reggio Emilia e Provincia, per la raccolta di firme lanciata dalla Cgil in tutta Italia per la proposta di legge di iniziativa popolare per un nuovo Statuto dei Lavoratori, la Carta Universale dei Diritti del Lavoro, e per proporre tre quesiti referendari che abroghino pezzi importanti delle normative sul lavoro attuali (voucher, appalti, licenziamenti illeggittimi).

Sono infatti ben millecinquecento le firme raccolte nella sola mattinata di oggi a Reggio Emilia (con tre tavoli in Piazza Fontanesi, Piazza Del Monte e Via Bismantova) e nei banchetti aperti in 27 comuni della nostra Provincia. (Correggio, Guastalla, Sant’Ilario D’Enza, Castelnovo Monti, Scandiano, Albinea, Bagnolo in Piano, Bibbiano, Cadelbosco, Campagnola Emilia, Campegine, Canossa, Casalgrande, Castellarano, Cavriago, Fabbrico, Gattatico, Guastalla, Montecchio Emilia, Novellara, Poviglio, Quattro Castella, Reggiolo, Rio Saliceto, Rubiera, S.Polo D’Enza)

Curiosità e consapevolezza da parte dei tanti cittadini che questa mattina si sono avvicinati ai trenta tavoli aperti e hanno accettato la sfida per i diritti messa in campo dalla Cgil apponendo quattro firme: una per la Carta universale dei diritti del lavoro e tre per i referendum abrogativi in materia di lavoro: cancellare i voucher, cioè il portato di un lavoro senza diritti, andando ad incidere su tutta la normativa relativa al lavoro accessorio; ripristinare la responsabilità del committente, pubblico e privato, negli appalti; ristabilire la reintegra nel caso di licenziamenti illegittimi.

La raccolta delle firme continuerà fino all’8 luglio per i referendum e fino all’8 ottobre per il nuovo Statuto. Si potrà firmare tutti i giorni nelle sedi della Cgil, presso il Patronato e i servizi fiscali. Nei luoghi di lavoro verranno predisposte delle iniziative dedicate, soprattutto nelle aziende più grandi. Mentre i banchetti saranno presenti nelle piazze sul territorio durante i giorni di mercato. A Reggio Emilia il martedì, il venerdì e il sabato. Su www.cgilreggioemilia.it info e aggiornamenti.