Iren lancia aumento di capitale da 39,4 milioni

L'azienda: "Servirà ad aggregare altre realtà sui territori"

REGGIO EMILIA – Un aumento di capitale di 39,4 milioni riservato a conferimenti da parte di soggetti pubblici. E’ l’ultima novita’ spuntata nell’ordine del giorno dell’assemblea dei soci di Iren che si riunisce il 9 maggio per approvare le modifiche allo statuto della societa’. L’annuncio arriva dalla stessa multiutilty che precisa come l’operazione “favorira’ lo sviluppo attraverso l’integrazione di societa’ che gestiscono servizi pubblici nel settore energetico, ambientale e del ciclo idrico integrato”.

L’obiettivo principale e’ quindi “l’implementazione ulteriore del piano di consolidamento territoriale attraverso l’aggregazione di realta’ medio-piccole al fine di favorire una maggiore efficienza e qualita’ dei servizi offerti ai cittadini”. Iren del resto ha gia’ posto in essere diverse iniziative in tal senso, come l’accordo quadro sottoscritto col Comune di Vercelli posto a base del progetto di sviluppo della multiutility Atena.

“La proposta di aumento di capitale – commenta il presidente Francesco Profumo – rappresenta un ulteriore slancio verso il rafforzamento del ruolo di Iren come motore di sviluppo nelle aree nelle quali opera e di leading player nel processo di razionalizzazione e consolidamento delle societa’ locali a partecipazione pubblica”. L’amministratore delegato Massimiliano Bianco aggiunge: “Il perseguimento degli obiettivi delineati nel piano industriale e’ stato il faro che ha guidato l’attivita’ dell’azienda negli ultimi 12 mesi. La proposta odierna conferma l’impegno a proseguire su questo percorso anche nei prossimi anni”.