Quantcast

Ferrarini entra nel progetto Elite di Borsa italiana

L'azienda reggiana è nel format dedicato alle imprese che si vogliono avvicinare alla finanza

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – L’azienda Ferrarini è entrata nel Progetto Elite di Borsa Italiana che ha già accolto 389 società, tra italiane e estere, con 14 presenze emiliano romagnole. Quartier generale a Reggio Emilia, 350 milioni di fatturato con oltre 1.000 dipendenti in Italia e 300 all’estero, tre siti produttivi, dieci allevamenti di vacche da latte, due caseifici, tre acetaie e una cantina nei vigneti sulle colline di Reggio Emilia è in crescita anche sui mercati internazionali anche grazie all’acquisizione, nel 2000, di Vismara. Oggi il valore dell’export è il 25% del fatturato. Il gruppo ha acquisito una presenza sempre più consolidata nei mercati in Spagna, Svizzera, Usa, Giappone e Sud Est Asiatico

Progetto Elite è il format di Borsa Italiana dedicato alle imprese che si vogliono avvicinare alla finanza, si presenta ai prossimi appuntamenti con grandi eccellenze emiliane come la Pinko di Fidenza nel parmense (moda), la Focchi di Rimini (componenti per l’edilizia legata alla grande architettura) e la Horsa, una società informatica bolognese cresciuta in fretta grazie alla specializzazione nelle soluzioni innovative. Fare parte di Elite permette alle imprese di realizzare i loro progetti di crescita, attraverso una piattaforma unica di servizi integrati che mette a disposizione le competenze industriali, finanziarie e organizzative per vincere le sfide dei mercati internazionali.

Più informazioni su