Quantcast

Castelnovo Sotto, fermati nel quartiere con attrezzi da scasso

Un 34enne campano e un 50enne siciliano, con precedenti per furto, sono stati denunciati dai carabinieri

CASTELNOVO SOTTO (Reggio Emilia) – Alla vista di una pattuglia dei carabinieri hanno cercato di nascondersi tra le auto di un quartiere residenziale di Castelnovo Sotto, ma l’espediente per evitare i controlli non gli è servito, dato che sono stati subito fermati. All’interno della macchina, parcheggiata poco lontano, i militari hanno trovato il kit del perfetto ladro costituito da attrezzi da scasso e guanti.

E’ finita così in caserma, venerdì sera, la “gita” nella bassa per un 34enne campano e un 50enne siciliano, entrambi residenti a Reggio Emilia che sono stati denunciati con le accuse di possesso di strumenti atti allo scasso. A loro i carabinieri hanno sequestrato guanti, vari cacciaviti, pinze, chiavi alterate per apertura di porte blindate e tenaglie.

I militari non hanno dubbi sul motivo della loro presenza in quel quartiere visti i loro precedenti specifici in materia di reati contro il patrimonio e gli “strumenti da lavoro” trovati in loro possesso non lasciano spazio a troppe interpretazioni. L’intenzione non e’ reato per cui i due non sono accusati di nessun furto ma e’ chiaro che gli attrezzi da scasso trovati in loro disponibilità, data le circostanze di tempo e di luogo alimentano comunque forti sospetti.