Vivicittà 2016 arriva alla 36esima edizione e amplia l’offerta a due giornate

Il 2-3 aprile torna la manifestazione organizzata dall'Uisp: l'obiettivo è di far correre 5mila persone

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Anche quest’anno torna il consueto appuntamento con Vivicittà e gli organizzatori rilanciano la scommessa. L’obiettivo dichiarato è quello di riuscire a far correre almeno cinquemila reggiani. Siamo alla trentatreesima edizione della manifestazione ed è giusto che si voli alto. Le giornate interessate saranno quelle del 2 e del 3 aprile prossimi. Si correrà con qualsiasi tempo, per la manifestazione nazionale organizzata dall’Uisp che si svolge in quasi tutte le città italiane e in alcune capitale estere. La manifestazione è una vera e propria festa dello sport e aldilà dell’agonismo l’importante è partecipare, riempire le strade di corridori e vedere le famiglie unite praticare lo sport. A parteciparvi non saranno solo le famiglie ma anche le scuole, gruppi sportivi e anche molte persone meno giovani. Vivicittà è un modo anche per riscoprire, a passo d’uomo, la città. La manifestazione è stata presentata nella sede del Banco Popolare sponsor della manifestazione da anni e dal presidente Uisp provinciale Silvana Cavalchi, dal direttore tecnico di Vivicittà Paolo Manelli e dal responsabile area Reggio di Banco Popolare Marco Notari.

Per quest’anno gli organizzatori hanno pensato di affiancare, alla  gara competitiva di dodici chilometri e alle camminate non competitive su diverse distanze (1,8 km; 3 km; 8 km; 12 km), previste per la domenica mattina, un intenso programma per il pomeriggio di sabato 2 aprile. L’intenzione è proprio quella di far vivere la città. Il calendario prevede per il pomeriggio del sabato, in piazza Martiri 7 luglio,  una maratona calcistica che impegnerà il settore giovanile scolastico della Figc. Dalle 16.30 alle 18.30 Uisp e Ausl, invece, proporranno ai reggiani di occuparsi di benessere fisico. Sarà allestita, a questo proposito, un’area dedicata alla prevenzione e alla salute con il progetto A.F.A (Attività fisica adattata).
Sarà possibile misurare la glicemia e la pressione e saranno effettuate dimostrazioni di ginnastica dolce per tutte le età. Inoltre avrà luogo la prova del “Km in salute”, per comprendere quale sia la giusta velocità di camminamento per il nostro fisico. Abbandonate per due giornate ogni ansia, che per i più giovani può essere la ricerca estenuante di agevolazioni prima casa, e venite a godervi la città da un altro punto di vista.

Più informazioni su