Via dell’Aquila, giovane aggredito e rapinato da un tunisino

L'immigrato gli ha preso il portafoglio e il cellulare attirandolo con uno stratagemma. La polizia lo ha arrestato poco dopo. Un episodio analogo è accaduto in mattinata

REGGIO EMILIA – Un giovane reggiano è stato rapinato, stanotte all’una. in via dell’Aquila da un tunisino di 22 anni. Mentre stava camminando ha visto l’immigrato a terra ferito al sopracciglio e al labbro, probabilmente dopo essere stato picchiato. Per ringraziarlo, il giovane lo ha abbracciato e gli ha rubato il portafoglio e il telefonino.

Quando si è accorto del furto il derubato ha reagito, ma è stato spinto a terra dal giovane, che poi è scappato. Il rapinatore è stato trovato e arrestato pochi minuti dopo in via Farini.

Non è il primo episodio del genere che è capitato ieri, perché in mattinata, verso le 10,30, in viale Risorgimento, un reggiano è stato avvicinato da una persona, che gli ha chiesto qualche moneta come elemosina. Quando gli ha dato i soldi è stato spintonato e l’uomo ne ha approfittato per sfilargli il portafoglio dalla tasca interna della giacca, per poi scappare.

E’ stato fermato e arrestato dalla polizia poco dopo: è il 21enne Giacomo Halilovic, italiano nato a Torino. E’ accusato di furto con destrezza.