Ritrovato in stazione il giovane scomparso

Giacomo Zuliani aveva fatto perdere le sue tracce domenica sera. Dopo giorni di ricerche tra Reggio e Modena, un cittadino lo ha segnalato ai carabinieri

REGGIO EMILIA – Di lui non si avevano notizie dalle 21 di domenica scorsa quando uscito di casa non aveva più dato notizie. Si temeva il peggio ma questa mattina poco dopo le 10 la storia ha avito un lieto fine: Giacomo Zuliani in buone condizioni di salute è stato trovato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio  grazie ala segnalazione giunta al 112 da un cittadino.

Le ricerche condotte dai Carabinieri avevano permesso, nell’immediato, di ritrovare l’auto del 39enne scomparso, abbandonata nelle campagne tra Correggio e Campagnola. Grazie all’intervento dei cani molecolari del Nucleo Cinofili  di Firenze, i militari reggiani, che non hanno mai smesso di cercarlo, erano riusciti a ricostruire il percorso fatto a piedi dall’uomo interrottosi a Novi di Modena dove i cani hanno perso le tracce.

Questa mattina la svolta. Al 112 è giunta una telefonata da parte di un cittadino che segnalava la presenza del 39enne presso la stazione ferroviaria di Reggio. Un equipaggio intervenuto sul posto ha in effetti riscontrato la presenza dell’uomo seduto su un tavolino intento a mangiare un panino.

Zuliani è apparso in buone condizioni di salute seppur in leggero stato confusionale. I militari l’hanno rassicurato e condotto in caserma è consegnato ai sanitari per accertarne le condizioni di salute. Avrebbe camminato a piedi tra le province di Reggio e Modena per ore. Sono al vaglio dei carabinieri di Reggio  le motivazioni di quello che nella fase embrionale risulta essere un allontanamento volontario.

L’uomo, che lavora come autista, abita con la anziana madre a Pieve Modolena.