Parco Ottavi, trovata altra eroina in una struttura diroccata

La squadra mobile ha rinvenuto mezzo chilo di droga: il tre marzo scorso un altro ritrovamento

REGGIO EMILIA – Doveva diventare la Reggio 2, con tanto di laghetto con i cigni, percorsi in mezzo al verde e scuole. Invece si è trasformato in un luogo di spaccio, degrato e di stoccaggio di quantitativi di droga. Stiamo parlando di Parco Ottavi dove la squadra mobile della polizia ha trovato, in una struttura diroccata, mezzo chilo di eroina.

Il 3 marzo scorso, sempre a Parco Ottavi, era stato arrestato un tunisino di 25 anni, Brahim Messaoud, che aveva nascosto, sempre in una costruzione abbandonata, tre etti di eroina. Quindi è probabile che anche questa droga sia sua.

Oppure di un altro spacciatore che ha scelto quel luogo abbandonato per nascondere e spacciare lo stupefacente.